Al 16’ del primo tempo di Manchester United-Basilea, gara della prima giornata della fase a gironi della Champions League 2017-2018, Paul Pogba si è fermato dopo aver accusato un problema muscolare. Poco dopo il francese quasi in lacrime ha lasciato il campo, al suo posto è entrato Fellaini, che con un colpo di testa ha sbloccato il risultato. Il problema dell’ex juventino sembra serio e il suo stop potrebbe essere abbastanza lungo.

L’infortunio di Pogba contro il Basilea.

Il francese, che ha iniziato molto bene la stagione segnando due gol nelle prime due partite di Premier League, è stato costretto a lasciare il campo contro il Basilea per via di un infortunio alla coscia. Mourinho dopo il match ha detto che il giocatore potrebbe fermarsi per diverse settimane: “So bene che un problema di questo tipo costringe a uno stop di alcune settimane”. In attesa di sapere davvero quanto settimane starà fuori Pogba, il tecnico portoghese mostra grande tranquillità perché dispone di una panchina molto lunga

La vita di una squadra è fatta anche di infortuni e squalifiche. Se Paul non potrà giocare domenica contro l’Everton schiereremo un altro giocatore. Abbiamo valide alternative come Herrera, Carrick, Fellaini e Matic.

Quante partite salterà Pogba.

Generalmente per un problema al bicipite femorale serio lo stop previsto è di almeno un mese. Dunque l’ex centrocampista della Juventus tornerebbe a disposizione almeno a metà ottobre, poco male per il Manchester United. Perché non troppo lontana è la sosta per le nazionali. Pogba salterà certamente le partite con Everton, Southampton e Crystal Palace, oltre al match di sedicesimi di Coppa di Lega e la seconda partita di Champions League con il CSKA Mosca. Probabile a questo punto anche il forfait per le ultime delicatissime sfide della fase a girone della Qualificazione ai Mondiali con la Francia, che si gioca il primo posto con la Svezia. Pogba se tutto andrà bene potrà tornare a disposizione per la sentitissima sfida con il Liverpool.