Napoli-Palermo 1-1, sorpresa al San Paolo.

Napoli-Palermo 1-1, sorpresa al San Paolo

Clamoroso al San Paolo. Il Palermo ferma il Napoli e realizza l'impresa della giornata. Gli azzurri dominano e collezionano palle gol a raffica ma dopo il vantaggio di Nestorovski pareggiano solo grazie ad una papera di Posavec.


Mertens e Insigne ad un passo dal raddoppio.

Punizione dal limite battuta da Mertens e pallone che con una deviazione della barriera esce di pochissimo. Subito dopo Insigne ad un metro dalla porta spalancata devia incredibilmente fuori.


Espulso Goldaniga. Entra Sunjic.

Intervento molto duro di Goldaniga su Mertens al limite. Rosso diretto per il difensore e siciliani che chiuderanno la pratita in 10. Lopez corre ai ripari inserendo Sunjic per Nestorovski.


Lopez inserisce Morganella.

Cambio nel Palermo. Morganella per Quaison. Lopez inserisce forze fresche con la speranza di resistere all'assalto finale del Napoli


Botta e risposta Chochev-Hysaj.

Break del Palermo proprio con Chochev che impegna Reina con un tiro dal limite. Sulla ripartenza conclusione di Hysaj che Posavec con i piedi devia in corner


Posavec nega il gol a Zielinski. Brutta ferita per Chochev.

Iniziativa di Zielinski che al limite si libera per il tiro e scarica una conclusione che Posavec a mano aperta riesce a deviare in corner. Sul prosieguo dell'azione scontro tra Chochev e un avversario e ferita alla tempia per il bulgaro che necessita l'intervento del suo staff medico.


Napoli-Palermo 1-1, paperone di Posavec e gol di Mertens.

Pareggio del Palermo con Mertens. Clamoroso errore del portiere del Palermo che su una conclusione tutt'altro che irresistibile del belga, si lascia sfuggire il pallone che passa in mezzo alle gambe e finisce in rete.


Sarri si affida a Pavoletti. Giallo per Jajalo.

Napoli a trazione anteriore. Maurizio Sarri toglie un centrocampista come Jorginho e getta nella mischia Pavoletti. Nel frattempo fallo tattico in mediana di Jajalo su Mertens: giallo anche per lui.


Primo cambio nel Palermo.

Cambia anche Diego Lopez. Dentro un fresco Aleesami al posto di Trajkovski che ha aiutato la squadra in fase di copertura.


Insigne, nuovo tentativo azzurro.

L'attaccante è lestissimo sugli sviluppi di un corner a controllare e calciare di prima intenzione. Posavec è attento nel deviare in corner.


Cambio nel Napoli: entra Zielinski.

Primo cambio nel Napoli. Sarri garantisce più soluzioni offensive inserendo Zielinski per Allan autore di una prova non brillante.


Posavec sugli scudi: gran parata su Mertens.

Mertens dalla sua mattonella si coordina e fa partire un bel tiro a giro che impegna il portiere del Palermo. Gran volo di Posavec per deviare la sfera in corner.


Al via la ripresa.

Le squadre tornano in campo. Per ora non ci sono cambi, con le due squadre che ripartono dagli stessi effettivi del primo tempo.


Fine primo tempo: Napoli-Palermo 0-1.

Clamoroso al San Paolo. Palermo avanti sul Napoli grazie ad un gol di Nestorovski. Pioggia di palle gol per gli azzurri che non sono riusciti a trovare la via del gol, trovando un muro rosanero davanti.


Mertens, che palla gol.

Callejon in area scarica su Mertens che calcia quasi a botta sicura, trovando un difensore che riesce a murare la conclusione. Che occasione ancora per gli azzurri.

Mertens, che palla gol

Espulsi 4 componenti della panchina di Lopez.

Animi accesi in panchina e il direttore di gara decide di spedire negli spogliatoio in blocco 4 collaboratori di Diego Lopez. Quasi un record.


Che occasioni per il Napoli. Maksimovic sciupone.

Parapiglia in area del Palermo. Un passaggio filtrante di Insigne scatena un flipper di deviazioni che viene risolto ancora da Posavec che con i piedi riesce a liberare la sua area. Ancora una grande occasione. Poco dopo è il turno di Maksimovic che ad un metro dalla linea di porta cicca di testa il pallone che finisce sul suo braccio


Ammonito Bruno Henrique.

Il centrocampista del Palermo stende lo slovacco che accentua un po' l'intervento. Secondo giallo per i rosanero. Poco dopo super Goldaniga che con un grande anticipo sulla diagonale anticipa Dries Mertens pronto a deviare in rete.


Posavec super ma che scontro con Pezzella.

Il portiere è attentissimo ad uscire su Callejon ma si scontra con Pezzella e resta a terra molto dolorante. Il portiere rosanero sembra in grado di proseguire.


Posavec salva su Callejon e Mertens.

Ancora Napoli pericoloso. Tiro al volo da posizione defilata di Callejon con Posavec che smanaccia. La difesa rosanero allontana la sfera. Subito dopo dalla stessa posizione ci prova Mertens e il portiere avversario si fa nuovamente trovare pronto


Ammonizione per Quaison.

Il primo cartellino del match è per Quaison. Giallo dopo un fallo tattico su Hamsik che stava guidando la ripartenza


Traversa per Mertens.

Altra occasionissima Napoli. Mertens tutto solo conclude ma trova la risposta di Posavec che con il piede devia sulla traversa. Si salva il Palermo.


Callejon, che errore sotto porta.

Il Napoli prova a rispondere subito. Assist di Hamsik dal fondo e Callejon con la porta spalancata calcia incredibilmente alto.


Napoli-Palermo 0-1: Nestorovski in rete.

Palermo avanti con il suo bomber. Cross perfetto dalla destra di Rispoli e perentorio stacco del macedone che sblocca a sorpresa il risultato


Al via il match.

Buona presenza di pubblico al San Paolo. Circa 45mila gli spettatori per questo derby del sud, anche grazie ai prezzi popolari dei biglietti. Temperature tutt'altro che alte, ma tifosi rosanero coraggiosamente a petto nudo nel settore loro riservato. In tribuna anche il presidente De Laurentiis. Dopo il minuto di raccoglimento per le vittime dell'Abruzzo, si parte. E' il Napoli a battere il calcio d'avvio.


Le formazioni ufficiali.


Napoli, caccia al secondo posto.

Dopo aver conquistato la semifinale di Coppa Italia contro la Juve, occasione d’oro per il Napoli. La squadra di Sarri contro il Palermo potrebbe allungare a 4 la striscia di vittorie consecutive e raggiungere in classifica la Roma al secondo posto alle spalle della Juventus. Vietato sbagliare per gli azzurri che dovranno però fare i conti con l’orgoglio dei rosanero che con il nuovo allenatore Diego Lopez sperano di recuperare terreno dal 4° posto anche su un campo apparentemente proibitivo.