Juve batte Napoli 2-1.

Juve batte Napoli 2-1

Dopo un primo tempo senza emozioni, Juve-Napoli si accende nella ripresa. Botta e risposta Bonucci-Callejon e poi ecco il gol dell'uomo più atteso Higuain, autore delle più classiche reti dell'ex.


Che brivido per la Juve.

Mandzukic colpisce Callejno a palla lontana con una spallata al volto. Giallo evitabile per il croato e pericolosa punizione dalla destra per il Napoli. Deviazione di Mandzukic e pallone che esce di pochissimo. Poco dopo pallone vagante nell'area piccola davanti a Buffon. Bonucci riesce in qualche modo a liberare. Che brividi per la Juve


Higuain, che occasione. Esce Hamsik, entra El Kaddouri.

Bella ripartenza della Juve con Higuain che prima serve Cuadrado poi va a prendere il cross del colombiano in area. Colpo di testa e pallone fuori. Sarri inserisce El Kaddouri per Hamsik.


Doppio cambio: Sturaro per Hernanes, e Zielinski per Allan.

Doppio cambio. Esce tra gli applausi Hernanes che lascia il posto a Sturaro. Nel Napoli Sarri si gioca la carta Zielinski per Allan.


Juve-Napoli 2-1: Higuain in gol, senza esultanza.

Higuain riporta la Juve avanti. Proprio lui, l'uomo più atteso riporta i bianconeri avanti. Higuain prima tenta lo scavetto per servire Khedira e poi sulla ribattuta conclude di prima spedendo il pallone nell'angolino. Gran gol del Pipita che non esulta, anche se accenna un sorriso


Entra Marchisio per Pjanic.

Allegri sorprende tutti. Entra Marchisio ma non al posto di Hernanes, ma di Pjanic.


Entra Giaccherini al posto di Insigne che si arrabbia con Sarri.

Insigne esce dal campo e si arrabbia con Sarri chiedendogli: "Sto bene, perchè mi cambi". Al suo posto entra l'ex Giaccherini applaudito dai tifosi bianconeri. Giallo per Hernanes.


Reina anticipa Mandzukic.

Provvidenziale uscita del portiere spagnolo ad anticipare un solissimo Mandzukic. Grande intervento di Reina che salva il Napoli.


Juve-Napoli 1-1: pareggio di Callejon.

Napoli subito premiato da Callejon che beffa Buffon. Lo spagnolo approfitta di una dormita di Lichtsteiner e in posizione regolarissima con freddezza di piatto firma il pareggio


Napoli subito avanti. Provvidenziale Barzagli.

Dopo aver incassato la rete dell'1-0, il Napoli si riversa in avanti. Provvidenziale chiusura di Barzagli su Mertens a pochi passi da Buffon


Juve-Napoli 1-0: gol di Bonucci.

Bonucci in gol, sblocca il risultato. Il difensore gonfia la rete con un gran tiro al volo. Assist involontario di Ghoulam con un clamoroso errore. Che coordinazione per il giocatore bianconero.


Mertens, che occasione.

Mertens tutto solo s'invola verso Buffon in posizione defilata. Il belga non ha un grande passo e dunque consente l'uscita alta del portiere che gli sottrae la sfera


Inizia il secondo tempo.

Nell'intervallo Cuadrado ha recuperato il riscaldamento non effettuato per l'ingresso al posto di Chiellini nella prima frazione. Non ci sono ulteriori cambi in campo tra le due formazioni.


Fine primo tempo: Juve-Napoli 0-0.

Primo tempo non esaltante allo Stadium. Zero occasioni da gol e portieri impegnati solo nella normale amministrazione. L'unica situazione degna di nota l'infortunio muscolare di Chiellini costretto a lasciare il campo a Cuadrado.


Punizione di Ghoulam, pallone alto.

Hernanes perde un brutto pallone e Pjanic è costretto al fallo al limite su Mertens. Punizione pericolosa per gli azzurri: batte Ghoulam, sfera alta.


Mandzukic-Reina, si scaldano gli animi.

Intervento di Alex Sandro su Reina. La panchina del Napoli chiede il secondo giallo invano. Nel frattempo Mandzukic litiga con il portiere sulla posizione della punizione e si crea un piccolo parapiglia, subito sedato dal direttore di gara.


Infortunio muscolare per Chiellini. Entra Cuadrado.

Brutte notizie per la Juventus. Chiellini non ce la fa. Problema muscolare per lui. Bonucci ha spedito la sfera fuori per permettere al compagno di uscire dal campo. Allegri inserisce Cuadrado e passa alla difesa a 4 arretrando Lichtsteiner e Alex Sandro a terzini


Allan non sorprende Buffon. Ammonito Insigne.

Allan ci prova dalla distanza. Tiro che finisce tra le braccia di Buffon. Sulla ripartenza intervento duro di Insigne su Lichtsteiner: giallo per lui.


Chance per Higuain e Callejon.

Occasionissima per Higuain. Servizio in profondità per il Pipita che a pochi passi da Reina viene chiuso da un provvidenziale intervento in stirata di Chiriches. Sulla ripartenza ci prova Callejon: conclusione velenosa e deviazione in corner di Alex Sandro.

Chance per Higuain e Callejon

Ammoniti Chiellini e Alex Sandro.

Chiellini calcia palla e gamba di Allan. Giallo inevitabile da parte dell'arbitro Rocchi. Poco dopo Alex Sandro stende Mertens e finisce anche lui tra gli ammoniti.


La prima occasione è per Lichtsteiner.

Ancora un cross dello scatenato Alex Sandro. Reina non è preciso e il pallone finisce allo svizzero che si coordina ma calcia malamente fuori. E' la prima occasione del match


Khedira pericolosissimo, ma in offside.

Cross tagliato dalla sinistra di Alex Sandro e Khedira in tuffo non arriva sul pallone a pochi centimetri da Reina. Il tedesco è però in offside.

Khedira pericolosissimo, ma in offside

Buffon blocca un cross di Mertens. Piccolo problema per Lichtsteiner.

Mertens dopo una ripartenza crossa dal fondo, ma il pallone finisce tra le braccia del portiere di casa. Contrasto tra Lichtsteiner e Diawara, ed è lo svizzero ad avere la peggio. Qualche minuto di apprensione e nulla più per il giocatore che può proseguire il match.


Callejon segna, ma il gioco è fermo.

Lo spagnolo tutto solo batte Buffon con un tocco sporco. Il fischio dell'arbitro però arriva prima per la posizione irregolare dello spagnolo. Risponde subito Hernanes che con un tiro deviato impegna Reina a terra

Callejon segna, ma il gioco è fermo

Bella ripartenza Juve.

Hernanes serve Higuain che a sua volta appoggia il pallone in profondità per Mandzukic. Palla troppo lunga e super uscita di Reina che anticipa il croato e si arrabbia con lui per la gamba tesa.

Bella ripartenza Juve

Reina attento su una punizione-cross di Pjanic.

Koulibaly stende Higuain nel primo duello della serata. Pericolosa punizione dalla destra per la Juve: batte Pjanic e il portiere spagnolo è super nell'uscita ad anticipare Chiellini.


Prime scintille Bonucci-Mertens.

Bonucci protegge un pallone all'altezza della linea di fondo su Mertens. Quest'ultimo vorrebbe l'angolo, ma il difensore gli strappa con forza il pallone dalle braccia. Subito grande agonismo.


Juve-Napoli, si parte. Abbraccio tra Sarri e Higuain.

Solita grandissima atmosfera allo Stadium con il pubblico che ha gridato a gran voce il nome di tutti i giocatori prima dell'ingresso in campo degli stessi e dell'accensione delle luci. Si sente l'assenza dei tifosi ospiti sempre molto calorosi. Coreografia con tantissime bandierine bianconere per il pubblico di casa. Mentre ad accompagnare le due squadre al momento dello scambio dei gagliardetti ci sono l'avvocato Giulia Bongiorno con la maglia del Napoli e Michelle Hunziker con quella della Juventus. Sono loro le testimonial della giornata contro la violenza sulle donne. Prima del fischio d'inizio bell'abbraccio tra Higuain e Sarri.


Hamsik: “Mio figlio mi ha chiesto la maglia del Pipita”

Anche Hamsik ha detto la sua sulla prima da avversario con Higuain. Marekiaro, molto sorridente, ha svelato anche un retroscena legato a suo figlio ai microfoni di Sky: "È strano vedere Higuain da avversario, ma è passato del tempo e noi pensiamo solo al Napoli. Fuori dal campo è un amico, dentro al campo guardiamo solo i nostri colori ed a difendere Napoli. Ci sentiamo ogni tanto e ci siamo sentiti anche prima di questa gara. Mio figlio mi ha chiesto la sua maglia e devo accontentarlo. Se esultasse di dispiacerebbe? Preferirei esultare io in questo stadio".


Bonucci: “In caso di gol, Higuain dovrebbe esultare”

Nel pre-partita di Juventus-Napoli, Bonucci è intervenuto ai microfoni di Sky. Argomento scontato quello legato allo stato d'animo di Higuain: "Gonzalo è serenissimo e pensa solo a fare bene in campo. Noi sappiamo quanto è importante per noi, e lui sa quanto la squadra sia importante per lui. Come dovrebbe comportarsi in caso di gol? Secondo me dovrebbe esultare. Ha fatto tanto per il Napoli con i suoi ex compagni, ma ora gioca per la Juve quindi potrebbe anche gioire".


Le formazioni ufficiali: Juve, Marchisio in panchina. Napoli: c’è Diawara.


Le statistiche di Juve-Napoli.

Le statistiche di Juve-Napoli

La Juventus ha vinto tutti gli ultimi 5 incontri interni di Serie A con il  Napoli. Per i bianconeri un solo gol subito a fronte di 12 segnati. In partite casalinghe di Serie A, la Juve va a segno contro i partenopei dal maggio 1982: da allora 51 reti in 26 incroci per la Vecchia Signora che è anche  la squadra che ha segnato più gol al Napoli in Serie A, 206 in 140 partite. Gonzalo Higuain non segna da tre partite di campionato: l’argentino non resta a secco per quattro partite di fila in Serie A da aprile 2015 quando giocava con il Napoli. Quella partenopea è la squadra preferita come bersaglio da Pjanic: l’ex Roma ha già segnato 3 gol ai partenopei.


Higuain, prima sfida con il Napoli da avversario.

Tra le tante sfide nella sfida di Juventus-Napoli, è una quella che intriga tutti gli appassionati: Higuain per la prima volta affronterà da avversario la sua ex squadra. Sono passati solo pochi mesi dal trasferimento record alla Juventus e mister 36 gol è pronto a ritrovare in campo tante facce note. Il Pipita che finora ha segnato 6 reti in campionato ha già incendiato la vigilia rispondendo con un lapidario "speriamo" ai tifosi della Juve che hanno previsto una sua doppietta. Sarà dunque lui l'osservato speciale della serata, anche se non potrà sfidare il suo successore Milik fermo ai box per infortunio. Toccherà a Mertens guidare l'attacco del Napoli da "falso nueve".


Atmosfera caldissima allo Juventus Stadium.

Juventus-Napoli non è mai una sfida come tutte le altre. Ancora una volta bianconeri e azzurri si affrontano con in palio punti preziosissimi per le zone alte della classifica. La squadra di Allegri è la capolista solitaria con 24 lunghezze ed è consapevole che con una vittoria spedirebbe gli avversari a meno 7. Un vantaggio importante, seppur ancora alle battute iniziali della stagione. Il Napoli cerca risposte importanti: dopo il ko interno contro la Roma, la squadra di Sarri vuol fare risultato, consapevole che con un successo si porterebbe ad una lunghezza dai rivali.