Bonucci: “Dopo la Roma ci siamo ritrovati. Ora sotto con le altre due finali”.

Bonucci: “Dopo la Roma ci siamo ritrovati. Ora sotto con le altre due finali”

Ha segnato il gol del 2-0 e sfoderato la solita super prestazione. Leo Bonucci è stato uno dei protagonisti della vittoria sulla Lazio che ha permesso ai bianconeri di alzare al cielo la Coppa Italia. Queste le sue dichiarazioni ai microfoni di Rai Sport: "Il triplete? Pensiamo obiettivo per obiettivo. Oggi la partita era dura, però l'abbiamo approcciata nella maniera giusta. Abbiamo ritrovato le nostre qualità dopo il passo falso con la Roma. Ci ha fatto bene. Adesso c'è da chiudere il discorso scudetto. Abbiamo parlato dopo la Roma? Normale conseguenza, perché nel secondo tempo non eravamo stati noi, poco avvelenati. Abbiamo ritrovato tutti in questi due giorni. Sapevamo che dovevamo approcciare al meglio, ed è andata così. Ora saranno 20 giorni di fuoco".

Un successo fortemente voluto dalla Juventus che ora si prepara ad altre due finali, contro Crotone per chiudere lo scudetto, e contro il Real in Champions: "Nella partita secca ci sta concedere qualcosa perché la Lazio davanti ha tanta qualità. Però siamo stati bravi e un super Neto ci ha aiutati. Domenica siamo pronti per un'altra finale, un'altra partita secca per centrare il secondo titolo della stagione e andare a Cardiff. Il ko di Roma ci è servito per ritrovare qualità. Credo che questo primo obiettivo sia un obiettivo fantastico anche per chi ha giocato meno. Merito della società che ha costruito una grande squadra e del mister che ci ha messo in campo, e nostro per le qualità e la tenacia".


La Juve vince la Coppa Italia.

La Juve vince la Coppa Italia

La Juventus batte la Lazio 2-0 e conquista la Coppa Italia. Un successo che permette ai bianconeri di entrare nella storia centrando il terzo double consecutivo entrando nella storia del calcio italiano. Festa grande per i calciatori bianconeri e per tutta la curva, con grande sportività nel terzo tempo.


Higuain fallisce il terzo gol e litiga con Wallace.

Il Pipita tutto solo su assist di Dani Alves tenta d'esterno a superare Strakosha. Grande intervento del portiere. Poco dopo lite tra Higuain e Wallace dopo un intervento duro del centrale.


Dani Alves protesta, giallo per lui.

Contatto Lulic-Dani Alves, ma Tagliavento fa proseguire. Il brasiliano s'infuria e conquista il giallo.


Esce Dybala, applauditissimo. Entra Lemina.

Esce tra gli applausi Dybala che abbraccia Allegri prima e Buffon poi. Entra Lemina che dovrà garantire copertura a centrocampo


Doppia occasione Lazio: Keita e Immobile.

Bella azione della Lazio. Biglia appoggia a Keita che è velocissimo a concludere di prima intenzione. Pallone altissimo sulla traversa. Allegri infuriato con Marchisio per il mancato filtro a centrocampo. Poco dopo tocca a Immobile che prova la soluzione dal limite che trova ancora una volta attento il portiere della Juventus


Neto attento su Luis Alberto.

Conclusione al volo di Luis Alberto che con precisione e forza spedisce il pallone verso la porta. Tiro troppo centrale per impensierire Neto che è bravo a bloccare la sfera.


Dani Alves incanta, chance per Higuain.

Dani Alves sta facendo ammattire Lulic. Tunnel del brasiliano e cross per Higuain che stoppa e conclude: pallone deviato in corner.


Cambio nella Lazio: entra Luis Alberto, per De Vrij infortunato.

Cambio nella Lazio, Simone Inzaghi inserisce Luis Alberto per De Vrij che ha accusato qualche problema fisico.


Chance per Basta.

Bella iniziativa dell'esterno di Inzaghi che al limite prima fa sedere Mandzukic e poi conclude spedendo il pallone alto.


Neto strepitoso su Immobile.

Intervento prodigioso di Neto che d'istinto dice no a Immobile da posizione ravvicinatissima. Conclusione sporca dell'attaccante che aveva beffato nello stacco aereo Barzagli toccando con la mano il pallone.


Neto dice di no a Felipe Anderson.

Conclusione improvvisa di Felipe Anderson. Un fendente che trova la super risposta del connazionale Neto che in tuffo devia in corner. Grandissimo intervento del portiere.


Lazio, entra Felipe Anderson. Problemi per Marchisio.

Bella azione palla a terra dei bianconeri con Mandzukic che cade da solo dopo un duello con Bastos. Bastos che lascia il posto a Felipe Anderson. Juve in ansia per le condizioni di Marchisio, colpito ad una caviglia.


Al via la ripresa.

Tutto pronto per il secondo tempo di Juve-Lazio. Non ci sono cambi nelle due squadre che ripartono dunque dagli stessi 22 della prima frazione con Radu che ha preso il posto di Parolo.


Fine primo tempo: Juve-Lazio 2-0.

Juve avanti 2-0 dopo i primi 45′ sulla Lazio. Di Dani Alves e Bonucci le reti con i capitolini pericolosi in avvio con il palo colpito da Keita.


Milinkovic di testa mette i brividi a Neto.

Stacco aereo perentorio di Milinkovic sugli sviluppi di un corner e pallone che finisce tra le braccia di Neto. Che occasione per la Lazio.


Mandzukic perde sangue dal volto.

Scontro aereo tra Basto e Mandzukic. Il croato a terra perde sangue copiosamente dalla tempia ed è costretto ad un pit stop per le cure del caso. Saranno due i minuti di recupero


Proteste veementi di Inzaghi.

Contrasto Lulic-Rincon, il direttore di gara sanziona l'intervento del laziale. Inzaghi protesta vivacemente e trattiene il pallone. Poi un abbraccio con Dani Alves.


Occasione per Immobile. Allegri infuriato.

Immobile colpisce Rincon a palla lontana. Tagliavento fa proseguire l'azione ed è lo stesso attaccante a rendersi pericoloso con un colpo di testa che spedisce la sfera alta sulla traversa. L'intervento del bomber fa infuriare la panchina con il secondo di Allegri, Landucci che ha un battibecco con Inzaghi. Nel frattempo proprio il mister della Juve si arrabbia con i suoi per l'atteggiamento difensivo.


Juventus-Lazio 2-0: Bonucci in rete.

Bonucci raddoppia e fa esplodere il settore occupato dai tifosi della Juventus. Angolo dalla sinistra, spizzata di Alex Sandro e il centrale tutto solo irrompe nell'area piccola per il 2-0. Classica esultanza con il gesto "sciacquatevi la bocca" per l'ex Bari.


Parolo non ce la fa, entra Radu.

Parolo non ce la fa. Nonostante la voglia di rimanere in campo, il centrocampista deve alzare bandiera bianca. Entra Radu


Strakosha eccezionale su Higuain.

Juventus ad un passo dal raddoppio. Azione tambureggiante in ripartenza dei bianconeri, prima Dybala e poi Higuain da posizione ravvicinata su assist di Dani Alves trovano la risposta eccezionale di Strakosha.

Strakosha eccezionale su Higuain

Dybala impegna ancora Strakosha.

Ancora Juventus, adesso padrona del match. Dybala al limite prova la soluzione personale trovando nuovamente le manone di Strakosha a dire di no.


Juventus-Lazio 1-0: gol di Dani Alves che poi lustra lo scarpino ad Alex Sandro.

Juventus avanti con Dani Alves! Gran gol del brasiliano che sblocca la partita. Cross profondo di Alex Sandro e Dani Alves sbuca alle spalle di Lulic e al volo batte Strakosha. 1-0 per i bianconeri ed esultanza super per Dani Alves che "lustra" lo scarpino di Dani Alves


Higuain, respinta di Strakosha.

Risponde subito la Juve. Higuain con un bel tiro al volo dopo una super ripartenza impegna severamente Strakosha che devia in tuffo alla sua destra. Ritmi altissimi


Palo di Keita.

Lazio pericolosissima con Keita. Da un raddoppio su Dani Alves che perde palla nasce una ripartenza capitolina con Keita che salta Bonucci entra in area da posizione defilata e conclude. Tiro velenoso che finisce sul palo con la complicità di una deviazione con la mano di Barzagli


Chiellini prova a pescare il jolly.

Grande spazio per Chiellini protagonista di un buon inserimento. Tiro secco del centrale da fuori area e parata a terra di Strakosha, attento.


Fischio d’inizio all’Olimpico.

Caloroso abbraccio tra Inzaghi e Allegri. Ultime formalità anche in campo, con Tagliavento che fischia l'avvio della partita. Si comincia! Inizia la finale di Coppa Italia.


Spettacolo nelle due curve.

La curva nord occupata dai tifosi della Lazio si colora di azzurro con una gigantesca aquila per un colpo d'occhio davvero eccezionale. Nel settore dei tifosi bianconeri invece ecco il tricolore accompagnato da tantissime bandierine bianconere. Atmosfera delle grandissime occasioni all'Olimpico.


L’Olimpico canta con Lodovica Comello.

E' Marcelo Salas, il doppio ex a portare in campo la Coppa Italia. Sugli spalti c'è anche il popolare tennista Novak Djokovic. Ludovica Comello, la madrina di questa finale di Coppa Italia protagonista già un’ora fa di un mini concerto all’Olimpico, come da copione canta l’inno di Mameli. Momento molto emozionante con tutti gli spettatori e i giocatori a cantare seppur con ritmo diverso.


Problemi per Parolo che stringe i denti.

Marco Parolo ha lasciato l'allenamento prima degli altri. La sua presenza nonostante le diverse infiltrazioni a cui si è sottoposto non è in dubbio. Il giocatore stringe i denti perché vuole esserci a tutti i costi.


Allegri: “Serve serenità”. Inzaghi: “Sfida proibitiva, ma abbiamo fiducia”

Allegri: "Serve serenità". Inzaghi: "Sfida proibitiva, ma abbiamo fiducia"

Ai microfoni di Rai Sport, Massimiliano Allegri, nel pre-partita si è così espresso sull'atteggiamento che i suoi dovranno mantenere in campo dopo il ko di pochi giorni fa contro la Roma: "La cosa più importante è mantenere la serenità, perché il nervosismo può destabilizzare e far perdere energie mentali. Energie che ci servono e non poco per giocare queste partite". Inzaghi è consapevole delle difficoltà della gara ma ha fiducia nei suoi:  "Sappiamo chi andiamo ad incontrare, la miglior squadra degli ultimi 6 anni di Serie A, la finalista di Champions. Per noi sarà sul campo proibitiva, ma ho visto i ragazzi carichi, si stanno preparando nel migliore dei modi".


Le formazioni ufficiali.


Pippo Inzaghi all’Olimpico per tifare Lazio.

Pippo Inzaghi all'Olimpico per tifare Lazio

Simone Inzaghi potrà contare su tutto il supporto di suo fratello Pippo che è già arrivato all'Olimpico, in compagnia del nipote Lorenzo, figlio del tecnico capitolino. Ai microfoni di Lalaziosiamonoi.it, SuperPippo fresco di promozione in Serie B con il suo Venezia ha dichiarato: "Nel corso della stagione mio fratello ha dimostrato che può battere chiunque"


Juve, Mandzukic e Dybala ci sono. Lazio: Keita preferito a Felipe Anderson.

Juve, Mandzukic e Dybala ci sono. Lazio: Keita preferito a Felipe Anderson

I dubbi della vigilia sono stati sciolti da Massimiliano Allegri. Mario Mandzukic e Paulo Dybala saranno regolarmente in campo, nel tridente completato da Dani Alves (preferito a Cuadrado) alle spalle del terminale offensivo Higuain. Nessuna sorpresa in difesa con Barzagli e Alex Sandro sulle corsie e Chiellini e Bonucci al centro. Rincon e Marchisio in mediana, al posto degli assenti Khedira e Pjanic. Inzaghi punterà sul 3-5-2, con in avanti Immobile e Keita, quest'ultimo preferito a Felipe Anderson. Parolo pienamente recuperato formerà il reparto mediano con Biglia e Milinkovic, con Basta e Lulic sulle corsie.


Juve in bianconero, Lazio in blu.

A pochi minuti dal fischio d'inizio di Juventus-Lazio, le due società hanno reso note le maglie che le rispettive squadre utilizzeranno durante la finale di Coppa Italia. Classica divisa bianconera per la Vecchia Signora, considerata "squadra di casa" all'Olimpico. Per la Lazio invece divisa tutta blu con riportini bianchi


Statistiche e precedenti di Juve-Lazio.

Statistiche e precedenti di Juve-Lazio

17a finale di Coppa Italia per la Juventus, che finora ha collezionato 11 vittorie e 5 sconfitte (eguagliato il numero di finali disputate dalla Roma con 8 vittorie e 9 sconfitte). 8 invece quelle della Lazio con 6 vittorie e 2 sconfitte, l’ultima proprio con i bianconeri nel 2015. La squadra di Allegri potrebbe diventare la prima a vincere per 3 volte consecutive la Tim Cup e allungare nella classifica dell’albo d’oro sulla Roma. Juventus e Lazio si sono incontrate due volte in finale di Coppa Italia: nella prima occasione, disputata con andata e ritorno (2003/04) hanno vinto i biancocelesti, nella seconda i bianconeri (2014/15). Per quanto riguarda i giocatori nessuno dal terzo turno in poi ha segnato come Dybala con 4 reti in altrettante partite. La Lazio dovrà fare attenzione a Higuain, che ha nella formazione capitolina la sua vittima preferita con 13 gol in 11 partite tra tutte le competizioni.


Juventus-Lazio, tutto in una notte all’Olimpico.

Juventus-Lazio è la finale di Coppa Italia 2016/2017. Allo stadio Olimpico di Roma a partire dalle 20.45 (diretta televisiva su Rai 1), la formazione bianconera, reduce dal successo sul Napoli, sfiderà la squadra di Inzaghi che si è sbarazzata dei cugini della Roma. Allegri e i suoi vogliono portare a casa il primo tassello di quello che potrebbe essere uno storico Triplete, da completare con lo Scudetto (mancano 3 punti alla Juve, nelle ultime due giornate di campionato), e con la Champions League (finale in programma a Cardiff il 3 giugno). Attenzione però alla super Lazio di Simone Inzaghi protagonista di un lavoro eccezionale, culminato nella conquista dell'Europa in Serie A.