Poker del Milan, Montella a -4 dalla Juve.

Il Milan trascinato da Lapadula, Bonaventura e Suso batte 4-1 l'Empoli e allunga sulla Roma, che domani affronterà il Pescara.

Poker del Milan, Montella a -4 dalla Juve

Doppietta di Lapadula e 4-1 del Milan.

C'è solo una squadra in campo. Pasalic fa festa, ma l'arbitro annulla per fuorigioco (che c'è). Poco dopo Lapadula con una splendida conclusione batte Skorupski e realizza il gol del 4-1. Prima doppietta in Serie A per l'italo-peruviano.


3-1 Milan, autogol di Costa.

Azione splendida di Bonaventura che con il tacco si porta avanti il pallone, entra in area di rigore e mette in mezzo un pallone potentissimo, Costa interviene in modo sbagliato e batte il proprio portiere. 3-1. Partita in ghiaccio.


Gol di Suso, 2-1 Milan.

Il copione nel secondo tempo sembra non cambiare, ma l'Empoli pian piano perde terreno e al 61′ il Milan torna in vantaggio con Suso. Quinto gol in campionato per lo spagnolo, autore anche di cinque assist.


Fine primo tempo.

Empoli e Milan tornano negli spogliatoi sull'1-1. Il risultato sembra giusto. I gol li hanno realizzati Lapadula e Saponara.

Fine primo tempo

Saponara a un passo dalla doppietta.

Suso con una conclusione pulita impegna Skorupski. Poco dopo l'Empoli costruisce un'azione splendida e va a un passo dal 2-1 con Saponara che riceve da Krunic e colpisce al volo. Pallone sulla traversa.


Immediato pari dell’Empoli, l’1-1 è di Saponara.

Dura pochissimo il vantaggio del Milan. L'Empoli trova il pari con Saponara. Il trequartista sfrutta un'uscita maldestra di Donnarumma e con un tocco precisa trova il pari. Dopo più di mesi gli azzurri segnano un gol in casa.


Gol di Lapadula, Milan in vantaggio.

Assist di Suso e gol di Lapadula, 1-0 Milan. Al primo affondo i rossoneri trovano il gol. Bella l'azione che inizia Kucka, prosegue Suso e finisce l'ex del Pescara.


Mati Fernandez ko, entra Kucka.

Dura una decina di minuti la partita di Mati Fernandez. L'argentino per colpa di un problema muscolare chiede il cambio, al suo posto entra lo slovacco Kucka.


Che occasione per l’Empoli.

Eccesso di sicurezza di Donnarumma e di De Sciglio, Krunic ne approfitta entra in area e mette in mezzo per Maccarone che da buona posizione calcia al lato.


Via.

Inizia Empoli-Milan.


Empoli-Milan, le formazioni: Bonaventura nel tridente.


Torino batte Chievo 2-1.

Non brilla, ma vince e conquista tre punti pesantissimi il Torino che batte il Chievo 2-1 (doppietta di Iago Falque, gol di Inglese), supera il Napoli e aggancia al quarto posto Lazio e Atalanta.

Torino batte Chievo 2-1

Inglese accorcia, Torino-Chievo 2-1.

Il Chievo non molla e a pochi minuti dal termine dimezza lo svantaggio con un gol di Roberto Inglese.


Chievo spuntato, il Toro gestisce.

Il Torino continua a vivacchiare e questo basta ai ragazzi di Mihajlovic, che stanno gestendo con tranquillità il 2-0 sul Chievo che ci prova, ma non riesce mai a creare problemi al portiere granata Hart. Meggiorini dopo una botta ha dovuto abbandondare il campo la sua partita è durata pochissimo.

Chievo spuntato, il Toro gestisce

Fuori Iago Falque e Baselli.

Il Torino non è rientrato in campo nella ripresa con lo spirito giusto e il Chievo ha preso in mano il pallino del gioco. Mihajlovic prova a dare una scossa ai suoi togliendo prima Baselli e poi Iago Falque, in campo Obi e Boye.


All’intervallo è 2-0 Torino.

Una doppietta di Iago Falque e null'altro nel primo tempo di Torino-Chievo. Mihajlovic ha il miglior attacco della Serie A e in questo momento è davanti al Napoli ed ha gli stessi punti di Atalanta e Lazio.


Ancora Iago Falque, il Toro raddoppia.

Boom Boom. Iago Falque in due minuti segna due gol e mette su binari meravigliosi il match del Torino, che ora conduce 2-0 sul Chievo. Per lo spagnolo questo è il settimo gol in questo campionato.


Gol di Iago Falque, 1-0 Toro.

Cross splendido di Barreca e colpo di testa vincente di Iago Falque. Lo spagnolo è pronto ad intervenire di testa e sorprende Sorrentino, ma gran merito del gol è del giovane terzino Barreca, autore di una giocata di alta scuola.


Il Chievo difende e riparte.

Belotti si è visto poco, Ljajic, con l'eccezione della manata a Gamberini, e Iago Falque pure. I granata non sono brillanti e il Chievo ha buon gioco nella fase difensiva e prova a far male con delle ripartenze. Ma Mihajlovic ha sempre almeno tre difensori davanti a Hart e il solo Pellissier non riesce a far male.


Ljajic rischia il rosso per un colpo a Gamberini.

Ljajic rischia il rosso per un colpo a Gamberini

Il Chievo parte meglio, poi il Torino prende le misure e si mette a fare la partita. Ma di tiri in porta non ce ne sono. Al 13′ Ljajic va giù in area e chiede il rigore che per l'arbitro non c'è. Gamberini forse dice qualcosa al serbo, che reagisce mettendo le mani in faccia al difensore. L'arbitro vede tutto ed estrae il giallo per l'ex viola.


Si parte.

Il Torino batte il calcio d'inizio.


Torino-Chievo, le formazioni: tridente Belotti, Ljajic e Falque per Mihajlovic.


Torino-Chievo e Empoli-Milan aprono la 14a giornata.

Due anticipi molti interessanti aprono la 14a giornata di Serie A. Alle 18 il Torino di Sinisa Mihajlovic prova ad agganciare il treno europeo. I granata per avvicinarsi alle primissime posizioni, e per superare il Napoli, devono però battere l'ostico Chievo di Maran, che si trova al decimo posto. In serata invece il Milan con Lapadula al posto di Bacca infortunato cerca i tre punti in casa dell'Empoli, squadra che in questo campionato è riuscita a segnare solo in due partite. Montella dovesse battere Martusciello si porterebbe con i tre punti solitario al secondo posto, in attesa di Roma-Pescara.