Fischio finale, Roma-Sassuolo 3-1.

Termina il match dell'Olimpico, la Roma batte 3-1 il Sassuolo e torna al secondo posto in classifica!


Un quarto d’ora al termine.

Punteggio saldamente nelle mani della Roma che conduce per 3-1 sul Sassuolo.


Tris della Roma con Dzeko.

Match point per i giallorossi, a segno con Edin Dzeko!


Secondo tempo al via.

Si riparte all'Olimpico.


Fine primo tempo, Roma-Sassuolo 2-1.

Si va a riposo all'Olimpico con la Roma avanti per 2-1 sul Sassuolo!


Roma in vantaggio con Salah.

All'ultimo minuto di recupero del primo tempo, la Roma completa la rimonta con Salah!


Ci prova di testa Rudiger.

Traversone di Strootman e colpo di testa del centrale della Roma, ma la palla termina alta!


Mezz’ora di gioco all’Olimpico.

Gara ferma sull'uno a uno, ma apertissima ad ogni risultato.


Traversa di Emerson.

Missile potentissimo del centrocampista giallorosso, palla che centra in pieno il montante!


Pareggio della Roma con Paredes.

Salah tocca per il centrocampista giallorosso che scarica il tiro dalla distanza: Consigli si butta un po' in ritardo e non ci arriva: è il pareggio della Roma!


Sassuolo in vantaggio con Defrel.

Straordinaria rete dell'attaccante del Sassuolo! Traversone di Berardi dalla destra, Politano lascia scorrere per Defrel che scarica un sinistro a giro imparabile per Szczesny!


Calcio d’inizio.

Si parte all'Olimpico!


Roma-Sassuolo, le formazioni ufficiali.

Leggero turn-over per Spalletti che rinuncia a De Rossi e Dzeko, lanciando dal primo minuto Emerson ed El Shaarawy. Di Francesco punta su tutti i titolari per trovare gli ultimi punti salvezza.

Roma (3-4-2-1): Szczesny; Rudiger, Fazio, Manolas; Bruno Peres, Strootman, Paredes, Emerson; Nainggolan, Salah; El Shaarawy. All: Spalletti
Sassuolo (4-3-3): Consigli; Letschert, Acerbi, Peluso, Dell’Orco; Pellegrini, Missiroli, Duncan; Berardi, Defrel, Politano. All: Di Francesco


Fine match, Udinese-Palermo 4-1.

Termina il match del Friuli: netto successo dell'Udinese sul Palermo in rimonta per 4-1!


Poker dell’Udinese con Jankto.

Gara ormai chiusa al Friuli: a segno anche Jankto per il 4-1 in favore dell'Udinese!


Palermo in 10, espulso Diamanti.

Gomitata del calciatore rosanero a De Paul: per l'arbitro Maresca è rosso diretto!


Tris dell’Udinese con De Paul.

Mette il sigillo sul match l'Udinese! A segno anche De Paul!


Udinese in vantaggio con Zapata.

Il colombiano completa la remuntada friulana con un preciso colpo di testa sotto porta sugli sviluppi di un calcio d'angolo! Udinese in vantaggio sul Palermo per 2-1!


Badu sfiora il gol.

Gran colpo di testa del calciatore friulano sugli sviluppi di una punizione: palla fuori di poco.


Via alla ripresa.

Si riparte senza cambi nelle due formazioni al Friuli.


Fine primo tempo, Udinese-Palermo 1-1.

Si va a riposo al Friuli con le reti di Sallai e Thereau!


Pareggio dell’Udinese con Thereau.

Friulani che trovano il pari a pochi minuti dall'intervallo!


Palermo pericoloso.

Calcio d'angolo per i rosanero, allontana la difesa friulana ma in agguato c'è Morganella che prova il tiro: palla alta!


Posavec salva su Zapata.

Ottima risposta del portiere rosanero che salva su un sinistro ravvicinato di Zapata!


Palermo in vantaggio con Sallai.

Si sblocca il match del Friuli! Azione travolgente di Aleesami che si porta a spasso due difensori e tocca per Sallai, l'ungherese classe 1997 controlla e di sinistro batte Scuffet!


Calcio d’inizio.

Si parte al Friuli.


Udinese-Palermo, le formazioni ufficiali.

Poche novità nelle due formazioni: l'Udinese, senza Karnezis, schiera Scuffet tra i pali e si affida al tridente De Paul-Zapata-Thereau. Nel Palermo, torna titolare Diamanti che agirà alle spalle di Nestorovski e Sallai.

Udinese (4-3-3): Scuffet; Widmer, Danilo, Angella, Samir; Badu, Hallfredsson, Jankto; De Paul, Zapata, Thereau.
Palermo (3-4-1-2): Posavec; Cionek, Gonzalez, Goldaniga; Morganella, Chochev, Gazzi, Aleesami; Diamanti; Nestorovski, Sallai.


La Juve di misura con la Samp. Risorge il Bologna. Si ferma la Lazio.

Non proprio una grande Juventus quella che sbanca Marassi e tiene a distanze le inseguitrici: basta un colpo di testa di Cuadrado al 7′. Secondo tempo brutto per i bianconeri. Il Bologna torna a vincere in casa   contro il Chievo: protagonista Blerim Dzemaili. La Lazio impatta a Cagliari dopo 4 vittorie consecutive. Kalinic regala i tre punti alla Viola sul campo del Crotone.

Risultati finali e marcatori delle gare delle 15 della giornata numero 29.

Sampdoria-Juventus 0-1 (Cuadrado)
Bologna-Chievo 4-1 (Castro, Verdi, Dzemaili 2, Di Francesco)
Crotone-Fiorentina 0-1 (Kalinic)
Cagliari-Lazio 0-0
Atalanta-Pescara 3-0 (Gomez 2, Grassi)


Quarta rete del Bologna: Di Francesco.

L'esterno d'attacco batte Sorrentino per la quarta volta: il Bologna risorge.


Doppietta di Dzemaili: il Bologna va.

Ancora una grande giornata per il centrocampista svizzero che infila per la seconda volta Sorretino e completa così la rimonta dei rossoblù. Ottava rete stagionale per Blerim Dzemaili che supera così il suo record (7 con il Napoli).


Fiorentina in vantaggio: delizioso lob di Kalinic.

La punta croata, a pochi minuti dalla fine, riesce a portare in vantaggio i suoi con un delizioso pallonetto. Stupendo assist di Saponara. Quattordicesima rete in campionato per Nikola Kalinic.


Il Bologna la ribalta: goal di Dzemaili!

Colpo di testa vincente del centrocampista svizzero che batte Sorrentino per la seconda volta al Dall'Ara e ribalta il risultato.


Raddoppio Atalanta: Grassi!

Il centrocampista della Dea batte per la seconda volta l'estremo difensore del Pescara e porta sul doppio vantaggio i suoi. Gara in cassaforte.


Buffon diventa il bianconero con più minuti in Serie A.

Il numero uno della Juventus nella gara di Marassi ha superato Giampiero Boniperti ed è sempre più nella storia della Vecchia Signora e del calcio italiano.


Pareggio del Bologna: Simone Verdi!

Bel goal dell'esterno rossoblù che batte Sorrentino sul primo palo dopo un cross di Krejci. Quinta marcatura stagionale per l'ex Milan.


Riprendono le gare: ultimi 45′

La gare riprendono dopo l'intervallo. Vediamo cosa ci riservano questi secondi tempi.


Si chiudono i primi tempi.

Risultati e marcatori della prima frazione di gioco della gare delle 15:00.

Sampdoria-Juventus 0-1 (Cuadrado)
Bologna-Chievo 0-1 (Castro)
Atalanta-Sampdoria 1-0 (Gomez)
Cagliari-Lazio 0-0
Crotone-Fiorentina 0-0


Chievo davanti a Bologna: Castro!

La mezz'ala argentina batte in uscita da Costa con un tocco sotto e porta in vantaggio i suoi. Vibranti proteste della difesa rossoblù ma Krafth tiene in gioco il calciatore del Chievo.


Dybala out per infortunio: entra Pjaca.

L'attaccante argentino viene sostituito da Allegri perché ha sentito una fitta alla coscia sinistra e si è seduto a terra. Onde evitare complicazioni, Dybala è stato sostituito.


Il Papu va in doppia cifra: goal dell’Atalanta al Pescara.

Il numero 10 della Dea mette a segno la sua rete numero 10 e porta in vantaggio i suoi contro il Pescara di Zdenek Zeman. Grande stagione per l'argentino.


Cuadrado: Juventus in vantaggio sulla Samp.

Grande colpo di testa dell'esterno colombiano che batte Puggioni e porta avanti i suoi dopo pochi minuti dall'inizio. Bello il cross di Asamoah dal fondo.


Le gare delle 15:00 sono iniziate!

Dopo la vitoria del Napoli nel lunch match a Empoli, adesso tocca alle squadre impegnate nelle gare delle 15:00.


Juve a Genoa con la Samp, Lazio col Cagliari: formazioni ufficiali.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Silvestre, Skriniar, Regini; Barreto, Torreira, Linetty; Bruno Fernandes; Muriel, Quagliarella. Allenatore: Giampaolo.
JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves, Barzagli, Rugani, Asamoah; Khedira, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic, Higuain. Allenatore: Allegri

BOLOGNA (4-3-3): Da Costa; Krafth, Maietta, Gastaldello, Helander; Dzemaili, Nagy, Pulgar; Verdi, Destro, Krejci. Allenatore: Donadoni.
CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Frey, Spolli, Cesar, Cacciatore; Castro, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Pelissier, Inglese. Allenatore: Maran.

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Basta, de Vrij, Hoedt, Radu; Parolo, Biglia, Lulic; Felipe Anderson, Immobile, Keita. Allenatore: Inzaghi.
CAGLIARI (4-3-2-1): Rafael; Isla, Pisacane, B. Alves, Murru; Dessena , Tachtsidis, Padoin, Ionita; João Pedro, Sau. Allenatore: Rastelli.

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Caldara, Masiello; Hateboer, Grassi, Freuler, Spinazzola; Cristante; Petagna, Gomez. Allenatore: Gasperini.
PESCARA (4-3-3): Bizzarri; Zampano, Bovo, Coda, Biraghi; Verre, Muntari, Memushaj; Benali, Cerri, Crescenzi. Allenatore: Zeman.

CROTONE (4-4-2): Cordaz; Rosi, Ferrari, Ceccherini, Mesbah; Rohden, Barberis, Crisetig, Stoian; Tonev, Falcinelli. Allenatore: Nicola.
FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu; Sanchez, Rodriguez, Astori; Chiesa, Badeli, Vecino, Tello; Ilicic, Borja Valero; Kalinic. Allenatore: Paulo Sousa.


Morta la madre di Meggiorini, il messaggio di squadra e club.

Morta la madre di Meggiorini, il messaggio di squadra e club

È morta venerdì scorso Roberta, la madre dell'attaccante del Chievo Verona, Riccardo Meggiorini. I compagni di squadra hanno indossato una t-shirt d'incoraggiamento per il calciatore, assente in occasione della gara contro il Bologna. "Meggio siamo con te", c'è scritto sulla maglietta. "Più che amici, quasi fratelli", si legge ancora. Il club ha diffuso un messaggio di cordoglio (come si legge sul sito ufficiale della società) e s'è stretto accanto al tesserato e alla sua famiglia.

Il Presidente Luca Campedelli, il Direttore Affari Generali Luca Faccioli, mister Rolando Maran e lo staff tecnico, tutti i giocatori e i dipendenti della sede del ChievoVerona e del Bottagisio Sport Center si stringono con grande affetto a Riccardo Meggiorini, ai fratelli Giordano, Alberto e Veronica e a papà Sergio.


Il Napoli passa col brivido ad Empoli: 2-3.

La squadra di Sarri dopo un primo tempo dominato e chiuso sullo 0-3, ha deciso che nella ripresa poteva calcare il ritmo e addormentare la gara ma una punizione di El Kaddouri e un rigore di Maccarone hanno riaperto una gara che sembrava già chiusa. Sarri sarà una furia per come i suoi hanno gestito i secondi 45′. Decidono le reti di Insigne (doppietta) e Mertens.


Maccarone realizza dal dischetto: l’Empoli ci crede.

L'Empoli non molla un cm e anche per colpa del Napoli, che sta giochicchiando, la squadra di Martusciello trova la seconda rete con Maccarone dal dischetto. Gli uomini di Sarri stanno prendendo un po' sotto gamba questa seconda parte di gara.


El Kaddouri accorcia le distanze: 1-3.

L'ex di turno accorcia la distanza tra Napoli e Empoli con una punizione dal limite che è un mezzo pasticcio tra barriera e l'incertezza di Reina. Omar El Kaddouri va in rete alla sua centesima presenza in Serie A: traguardo importante festeggiato con un goal.


Prima sostituzione per Sarri: dentro Diawara, out Jorginho.

Sarri cambia il centrale della linea mediana: dentro l'ex Bologna, fuori Jorginho.


Fine primo tempo: Napoli a valanga sull’Empoli.

La prima frazione di gioco al Castellani si chiude sul 3-0 per il Napoli: una doppietta di Insigne e un goal di Mertens hanno, di fatto, chiuso la pratica nei primi 45 minuti.


Doppietta di Insigne: 3-0 Napoli al Castellani.

Secondo rigore per il Napoli al Castellani di Empoli: questa volta il fallo è su Callejon che con un ottimo stop mette fuori gioco Pasqual, che lo stende. Dal dischetto si presenta Lorenzo Insigne che batte Skorupski e chiude la gara prima dell'intervallo.


Raddoppio azzurro: pennellata di Mertens!

Dopo il rigore sbagliato, Mertens batte Skorupski su punizione e trova il suo 20esimo goal stagionale. Dries è laterale fuori casa: 12° centro lontano dal San Paolo.


La sblocca Insigne: Napoli in vantaggio.

Il numero 24 del Napoli con un tiro di precisione batte Skorupski dopo una respinta della difesa dell'Empoli e sblocca la gara. Undicesima rete in campionato per Lorenzo Insigne. Stagione stupenda per il talento di Frattamaggiore.


Skorupski respinge il rigore di Mertens: sempre 0-0.

L'attaccante belga si procura e calcia il penalty ma il portiere dell'Empoli riesce a respingere la conclusione dagli undici metri. Primo rigore sbagliato da Mertens quest'anno.


La gara tra Empoli e Napoli è cominciata.

L'arbitro Damato dà il via alla gara del Castellani. Seguiamola insieme.


Le formazioni ufficiali di Empoli-Napoli.

Queste sono le scelte di Giovanni Martusciello e Maurizio Sarri per la gara del Castellani.


Gli anticipi del sabato: vince il Milan, frena l’Inter a Torino.

Gli anticipi della giornata numero 29 hanno visto scendere in campo le due milanesi che hanno portato a casa due risultati diversi: i nerazzurri di Pioli inciampano a Torino contro i granata di Mihajlovic mentre i rossoneri battono il Genoa a San Siro e riprendono la corsa verso la zona Uefa.

L'Inter pareggia all'Olimpico di Torino dopo una gara divertente e piena di colpi di scena: vantaggio nerazzurro di Kondogbia, rimonta granata con Baselli e Acquah e pareggio definitivo di Candreva. Dopo due vittorie consecutive l'Inter non riesce a mantenere il ritmo delle prime 4 e la zona Champions si allontana definitivamente.

Il Milan riparte dopo la sconfitta all'ultimo secondo dello Stadium grazie ad uno splendido pallonetto di Mati Fernandez. La prima rete del cileno in rossonero vale i tre punti e il Diavolo non molla la zona Europa. La prima notizia della serata San Siro è l'infortunio di Andrea Bertolacci che finisce ko dopo nemmeno due minuti e lascia il campo a Manuel Locatelli.

Nel lunch match Maurizio Sarri fa ritorno a Empoli: il Napoli non vuole fermarsi dopo le vittorie con il Crotone e la Roma per provare ad agganciare il secondo posto, che varrebbe la Champions League senza passare per i playoff.

Le gare delle 15:00 vedono la Juventus ospite della Sampdoria, che viene da 7 risultati utili consecutivi e dal derby vinto in casa del Genoa. La Lazio e l'Atalanta proveranno ad approfittare del passo falso dell'Inter per dare una spallata alla corsa Uefa: i biancocelesti saranno di scena al Sant'Elia mentre i bergamaschi ospiteranno il Pescara. Per la zona salvezza importanti gli scontri Udinese-Palermo e Crotone-Fiorentina. Bologna-Chievo è la gara tra due squadre che non hanno più nulla da chiedere a questo campionato.