La 28esima giornata si chiude con il Monday Night tra la Lazio e il Torino. Simone Inzaghi sta sognando la qualificazione alla Champions League e deve vincere per rimanere nella scia del Napoli e della Roma e per riscavalcare l’Inter. Il Toro è una delle tante squadre che un obiettivo vero e proprio non ce l’ha, ma Mihajlovic non vuole mai perdere e il ‘Gallo’ Belotti vuole rafforzare la sua leadership nella classifica dei cannonieri e vuole pure dare l’attacco a Messi nella Scarpa d’Oro.

Inzaghi: “Siamo da Champions”

Il tecnico della Lazio ha iniziato la conferenza stampa esaltando Ciro Immobile, che non cambierebbe con Belotti: “Belotti e Immobile oggi sono i migliori attaccanti italiani. Il ‘Gallo’ mi piace tanto perché fa reparto da solo, ma non lo cambierei con Ciro”, poi Inzaghi ha messo al bando la pretattica e ha annunciato il forfait di Marchetti e la panchina di Keita: “Keita aveva un permesso concordato e poi giovedì aveva un brutto taglia al piede, sicuramente sarà convocato. Marchetti ieri ancora non stava bene, domani non ci sarà. Strakosha ci dà enormi garanzie”. Infine l’allenatore della Lazio si è iscritto ufficialmente alla corsa per la Champions League

Noi da Champions? Si. Siamo in un bel momento. Il Torino è una grande squadra, allenata molto bene, va affrontata come una finale perché ci sono concorrenti che non molleranno fino alla fine. Non sono sorpreso della mia Lazio, perché avevo fiducia in questo gruppo sin dall’inizio del ritiro. Mancano due mesi e dobbiamo farci trovare pronti.

Mihajlovic: “Immobile? Speravo di averlo in coppia con il Gallo”

Grande ex, Sinisa applaude il gran lavoro dell’amico Simone Inzaghi, ma naturalmente si dice pronto a battagliare all’Olimpico: “La Lazio ha grande entusiasmo e lotta per un posto in Champions, merita la posizione in classifica, gioca sempre per vincere e Inzaghi è riuscito ad ottenere il massimo. Ma mi aspetto un bel Toro”. Mihajlovic ha parlato anche di Immobile che avrebbe voluto avere nella propria squadra quest’anno

Tra Belotti e Immobile mi tengo il ‘Gallo’. Potevano giocare insieme, poi Immobile ha fatto una scelta diversa, che rispetto, ma questo con modulo è più adatto al ‘Gallo’. Sicuramente se fosse rimasto Ciro avremmo giocato con il 4-3-1-2 con loro due davanti e Ljajic dietro di loro.

Mihajlovic dall’alto della sua grande esperienza ha anche dato dei consigli a Belotti, che dopo aver realizzato ventidue gol comincia a sentire le sirene delle principali squadre di Premier League

A Belotti dico di non dimenticarsi mai da dove viene, non deve perdere l’umiltà e continuare a lavorare giorno dopo giorno. Se viene una squadra con 100 milioni il presidente può fare poco, anche se poi dipende dalla volontà del giocatore.

Le probabili formazioni di Lazio-Torino

Lazio (3-4-2-1): Strakosha; Basta, de Vrij, Hoedt; Radu, Parolo, Biglia, Lulic; Milinkovic-Savic, Felipe Anderson; Immobile. All. Inzaghi

Torino (4-3-3): Hart; Zappacosta, Rossettini, Moretti, Barreca; Benassi, Lukic, Baselli; Iturbe, Belotti, Ljajic. All. Mihajlovic