Il grande lavoro di Simone Inzaghi sulla panchina della Lazio è sotto gli occhi di tutti. La squadra dell’ex attaccante attualmente al 4° posto in Serie A, ha conquistato anche la finale di Coppa Italia dove affronterà la Juventus. In caso di vittoria, i biancocelesti strapperebbero il biglietto per la prossima Europa League senza aspettare la fine del campionato. Inoltre a prescindere dall'esito dell'ultimo atto, con la vittoria dello scudetto dei bianconeri, i capitolini potrebbero già mettere in cassaforte la possibilità di disputare la prossima Supercoppa. Non male dunque per un allenatore che ad inizio stagione sembrava destinato alla panchina della Salernitana in Serie B. Alla fine però il presidente Lotito ha deciso di affidarsi a lui, quasi in extremis, dopo il clamoroso dietrofront di Bielsa che ha lasciato un posto vacante alla guida tecnica della Lazio.

Con grande professionalità però Inzaghi si è messo al lavoro plasmando un gruppo di primissimo livello anche grazie all’inserimento di numerosi giovani. Tanti gli ex Primavera infatti lanciati dal minore dei fratelli Inzaghi che ha dovuto fare di necessità virtù anche per sopperire alle lacune di una panchina tutt'altro che lunga. Ecco allora che sul piatto del mister è già pronta l’offerta di un rinnovo contrattuale. Secondo quanto riportato da “La Gazzetta dello Sport” il patron Lotito vuole blindare il suo allenatore con un prolungamento del contratto biennale e con un ritocco dell’ingaggio. Un vincolo che si concretizzerebbe in automatico in caso di conquista dell’Europa da parte del tecnico finito nel mirino di numerose società soprattutto nella Liga e in Premier. Un riconoscimento importante per Inzaghi che ha conquistato tutti solo con la forza del lavoro, e mantenendo sempre un profilo basso.