Tutto bene per Ciro Immobile che in quest'estate ha ripreso da dove aveva finito: il gol. L'anno scorso ha fatto benissimo segnando 23 gol ottenendo il record personale di marcature in Serie A. Così Ciro Immobile alla Lazio è definitivamente rinato dopo due annate poco felici tra Borussia Dortmund e Siviglia. L'attaccante è tornato sugli ottimi livelli visti in granata quando in coppia con Cerci ha fatto volare il Torino e in questa stagione è chiamato a consacrarsi. Deve confermare quanto di buono fatto l'anno scorso, anche in ottica Nazionale visto che l'obiettivo principale sono i Mondiali in Russia del 2018.

Immobile, già in forma.

Le aspettative sono alte ma Ciro Immobile è pronto a confermarsi ai massi livelli e osservando questo pre-campionato, l'attaccante campano sembra determinato a non deludere le attese: un'ottima preparazione, il solito feeling con il gol e soprattutto una forma che sta entrando nel momento migliore in vista della prima sfida della stagione, con la Juventus.

Estate a suon di gol.

Immobile è partito subito forte, andando in rete in quasi tutte le amichevoli della Lazio siglando 2 gol al Cadore e al Bayer Leverkusen, ha timbrato il tabellino anche contro Triestina, Spal e Kufstein. Ieri, nell'ultima amichevole della squadra di Inzaghi prima della Supercoppa italiana contro la Juventus, ha messo lo zampino decisivo nella vittoria contro il Malaga. Immobile dunque c'è e le cifre danno una precisa idea di quello che sia lo stato di forma del bomber in casa Lazio.

Sfida alla Juventus in Supercoppa.

Tra una settimana esatta ci sarà la sfida per la Supercoppa italiana, in scena all'Olimpico, contro la Juventus campione d'Italia in carica. Immobile ha sempre avuto un rapporto particolare con il club bianconero con il quale ha cominciare a giocare a calcio ma senza avere mai reale feeling. Alla Juve, Immobile ha vinto anche un Trofeo di Viareggio, ma invece di tenerselo stretto, il club bianconero lo ha girato in prestito in giro per l'Italia: a Grosseto, Siena, Pescara e Genoa, prima del passaggio al Torino, dove Immobile ha vissuto la prima grande stagione con il titolo di capocannoniere.

Voglia di rivincita.

Adesso Immobile ha voglia di rivincita verso la Juventus, alla quale ha segnato però un solo gol in carriera con la maglia del Genoa, nel 3-1 subito il 16 settembre 2012. Anche nella finale di Coppa Italia è rimasto a secco e adesso è il momento d'oro per provare la vendetta sportiva: "C'è voglia di riscatto, per noi contro la Juve può essere la volta buona".