Convincere Ernesto Valverde a non accettare la panchina del Barcellona e dire sì alla Roma. A rivelare le ultime notizie sul futuro del prossimo allenatore è il quotidiano catalano ‘Mundo Deportivo' che racconta del tentativo di Monchi – ex direttore sportivo del Siviglia adesso nella Capitale – di battere sul tempo il club iberico e conferire l'incarico all'attuale tecnico dell'Athletic Bilbao (in scadenza di contratto). In Spagna sono convinti che sia lui il successore di Luis Enrique al timone dei blaugrana ma il neo dirigente romanista – che avrebbe voluto l'allenatore già ai tempi della sua permanenza in Andalusia – tenterà l'affondo con un progetto ambizioso sian in ottica Champions sia in ottica campionato.

Possibile che Valverde dica no a Messi, Suarez, Neymar? Possibile che, da ex calciatore del Barça, in passato elogiato anche da Cruijff per il modo d'interpretare il suo ruolo di allenatore, preferisca il viaggio verso l'Italia piuttosto che guidare uno dei club più forti al mondo? Dalla Catalogna non arrivano ulteriori novità rispetto alla convinzione di attendere il prossimo 29 maggio, quando la stagione sarà ufficialmente conclusa e la società ha deciso di annunciare il nuovo incaricato.

Tutto lasciare presagire che alla fine sia proprio Valverde anche se – alla luce di quanto espresso dai tabloid – non mancano offerte che arrivano pure dall'Inghilterra: oltre alla Roma, anche l'Arsenal sarebbe pronto a puntare su di lui per aprire un nuovo ciclo in caso di addio di Arsene Wenger. Spagna, Italia oppure… Germania: già perché nella carriera del tecnico iberico c'è una terza via e conduce verso la Bundesliga. Un'indiscrezione trapelata in queste ore e alimentata dalla voce sulle lezioni di tedesco che il tecnico starebbe sostenendo in caso di trasferimento in Nord Europa.