Il nuovo ds della Roma, Monchi, ha già una lista ben definita di priorità. A suo vantaggio, la nomea di aver saputo gestire e far crescere il Siviglia dove è rimasto per 19 stagioni, prima come portiere e poi da dirigente. Il club spagnolo non a caso si è imposto nelle ultime edizioni di Europa League e Monchi, negli anni, ha saputo valorizzare molti giocatori che sono passati dalla società- Tra questi, anche Sergio Ramos e Jesus Navas. Adesso è stato chiamato in Capitale per fare lo stesso, ridando alla Roma una prospettiva più europea tra cessioni e acquisti per la prossima estate.

Chi non si muove.

Edin e il ninja

Tra i confermati ci sono ovviamente i migliori di quest'ultima stagione coloro che hanno permesso alla Roma di veleggiare costantemente in seconda posizione cullando il sogno della Champions diretta e che ha portato i giallorossi in semifinale di Coppa Italia. Tra questi, c'è il bomber bosniaco Edin Dzeko che non si muoverà da Trigoria, insieme a Nainggolan, il ninja conteso da grandi club europei ma che non dovrebbe lasciare il club giallorosso, forte della sua più bella e prolifica stagione in assoluto.

Lo zoccolo duro

Anche Kevin Strootman, recente capitano dell'Olanda in amichevole contro la nostra nazionale, non si muoverà malgrado goda di un buon mercato interno. Monchi lo vuole in mediana insieme ad Allison, portiere di riserva che si sta confermando su ottimi livelli, l'egiziano Salah e gli esterni tutto fare Bruno Peres e Florenzi. Mario Rui, Rudiger e Fazio sono altri tre elementi su cui si costruirà la zona arretrata della Roma.

Chi lascia.

Giro di vite

In partenza, invece, c'è Manolas richiesto dall'estero a gran voce, insieme allo sfortunato Veermalen, costantemente infortunato e mai a disposizione del gruppo. Anche El Shaarawy non sembra aver giocato al meglio le proprie chance, così come Wojciech Szczesny che verrà sostituito proprio da Allison. Paredes e Gerson completano la rosa di chi molto probabilmente saluterà il prossimo giugno.

Il Pupone e Capitan Futuro

Forse anche come De Rossi, il capitano di mille battaglie in bilico tra l'avventura americana e un proseguimento a ritmi (e parametri) ridotti per una ulteriore stagione. Così come per il suo ‘gemello' Francesco Totti oramai verso l'addio al calcio.

Chi arriva.

Giovani alla ribalta

Poi c'è il mercato in entrata che dovrebbe ridare linfa vitale alla squadra. Come l'inserimento di Lorenzo Pellegrini, di scuola e cartellino giallorosso, in prestito ma di rientro, al Sassuolo. Sarà lui il vice Dzeko per la prossima stagione, mentre Kessiè dell'Atalanta è oramai opzionato per una nuova spinta sulla trequarti.

I ‘protetti' di Monchi

Giovani interessanti, ai quali si aggiungono vecchie vlpi come Jesus Navas, uno dei giocatori ‘storici' di Monchi che vorrebbe a Roma anche il giovanissimo centrale francese oggi al Siviglia, Clement Lenglet, classe '95.