La Federazione Italiana Giuoco Calcio ha deciso di rispondere per le rime ad Andrea Agnelli. Il presidente della Juventus aveva attaccato la Figc e la giustizia sportiva, definendole in un comunicato stampa infuocato: “fuori da ogni logica di diritto e di correttezza”. Il tutto dopo il rifiuto del patteggiamento per Antonio Conte da parte della Commissione Disciplinare che, sempre nella giornata di ieri, ha anche rigettato l’istanza di ricusazione dei legali bianconeri. In attesa di conoscere il destino del mister salentino dopo l’odierno rifiuto del patteggiamento, la Figc attraverso un comunicato apparso sul proprio sito ha risposto ad Agnelli.

Il comunicato della Figc – In attesa di capire se le pesanti richieste di Palazzi per Conte (1 anno e 3 mesi di squalifica) saranno o meno accettate dalla Disciplnare,  la Figc ha così risposto al patron bianconero

La FIGC e i suoi Organi operano con correttezza nel pieno rispetto delle norme statutarie che garantiscono l’indipendenza e l’autonomia della Giustizia Sportiva così come disciplinata dall’Ordinamento Sportivo Nazionale: le valutazioni del Presidente della Juventus Andrea Agnelli non sono accettabili e vanno al di là di un legittimo esercizio del diritto di critica. Contrastano peraltro con le dichiarazioni (rilasciate in data 26 luglio attraverso il sito della Società) nelle quali la naturale amarezza per i deferimenti già intervenuti era – nelle parole dello stesso Agnelli – “mitigata dalla consapevolezza che le regole del processo sportivo arriveranno a fare chiarezza nel corso di questa partita che si svolge innanzi a vari gradi di giudizio”.