Lunedì a Lione sarà tempo di vendette e rivincite. Dell'Irlanda nei confronti dei padroni di casa della Francia, in un ottavo di finale che sarà sicuramente al fulmicotone dopo l'increscioso episodio del 2010 che costò la qualificazione mondiale agli anglosassoni. L'episodio ha fatto il giro del mondo e si tratta del clamoroso gol francese viziato da Gallas in fuorigioco dopo il tocco di mano di Henry: due errori talmente pacchiani da scatenare l'ira dell'Irlanda intera che fece richiesta formale per rigiocare il match con il rifiuto categorico da parte della FIFA di Blatter.

in foto: Il fallo di mano di Henry che condannò l'Irlanda

La storia racconta che dopo quello spareggio falsato da una svista clamorosa dell'arbitro e di tutti i suoi assistenti che costò la fase finale dei mondiali in Sudafrica, il Premier irlandese promosse mozione formale nei confronti della FIFA perché si rigiocasse la partita. Si dice anche che lo stesso Henry, che consolò a fine gara gli avversari in campo, avvallò quella richiesta ben conscio del furto commesso in maniera totalmente antisportiva. E si dice anche che Trapattoni, a suo tempo ct dell'Irlanda, sbottò contro la FIFA: "E' un omicidio!". E si dice anche che la stessa FIFA, capitanata da Sepp Blatter pagò una sorta di "risarcimento danni" nei confronti della federcalcio irlandese per 5 milioni di euro.

Tutto possibile, ciò che però resta e resterà è che un Paese intero si stava giocando alla pari l'accesso ai Mondiali con una delle pretendenti (poi eliminata al primo turno) e venne fermata solamente da un errore macroscopico che ha già fatto storia. Da allora, Irlanda e Inghilterra non si sono più incontrate ma lo faranno lunedì a Lione per l'ottavo di finale di Euro2016 e ci sarà l'occasione per gli irlandesi di vendicarsi del torto subito.

La nazionale francese è arrivata agli ottavi di finale senza mai convincere, in una nazionale dove ancora deve splendere la stella di Pogba e che si affida alle giocate e ai gol di Griezmann, Payet e Giroud. Abbastanza per arrivare agli ottavi dove deve vedersela con l'Irlanda che ha recentemente beffato l'Italia di Conte, strappando il pass tra le migliori terze classificate.