Una decisione sofferta, ma a suo giudizio inevitabile. John Terry è tornato a parlare della sua volontà di lasciare il Chelsea a fine stagione. Una vita in Blues quella del difensore classe 1980, approdato allo Stamford Bridge nelle Giovanili nel 1995 e mai più andato via, eccezion fatta per una brevissima parentesi al Nottingham Forest. Non è stato dunque facile per il calciatore decidere l’addio al Chelsea, come spiegato in un lungo post pubblicato sul suo profilo Instagram ufficiale: "E’ stata la decisione più dura della mia vita. Ho sempre desiderato dire addio nei termini giusti, nel giusto modo e nel momento giusto: questo lo era".

A dicembre JT spegnerà 37 candeline, ma la voglia di giocare è ancora tanta. Proprio questo desiderio di non appendere le scarpette al chiodo ha spinto il forte ed esperto difensore a tentare fortuna in un altro club: "Mi sento ancora in grado di giocare ma capisco che le possibilità qui al Chelsea saranno limitate, quindi è tempo per una nuova sfida. La mia ambizione sin da ragazzino era diventare un calciatore professionista, e sarò eternamente grato al Chelsea, a mia mamma, a mio papà e a mio fratello per avermi dato il loro totale supporto per coronare il mio sogno". Il Chelsea per Terry è stato una vera e propria famiglia, e allora ecco l’inevitabile ringraziamento a tutti, dagli allenatori ai compagni, ai tifosi: "Spero soltanto di essere stato in grado di ripagare il vostro affetto con l'attaccamento alla maglia e con la lealtà nel corso della mia carriera".

A post shared by John Terry (@johnterry.26) on

La scelta di lasciare il Chelsea però non deve essere una distrazione per il finale di stagione. Terry vuole dare il suo contributo in questi suoi ultimi mesi da giocatore a Londra. Il Tottenham si è rifatto sotto in classifica e ora i punti di vantaggio della capolista di Conte sono solo 4: "Non è ancora finita: c'è ancora tanta strada da fare in questa stagione, che vogliamo chiudere ad alti livelli. Sono completamente concentrato ad aiutare la squadra e il manager in qualsiasi modo io possa farlo da qui alla fine della stagione".