La Juventus liquida la pratica Bologna in 40 minuti. Ci pensano i top player di Allegri che si fanno perdonare lo scivolone di Supercoppa a Doha. Doppietta del Pipita Higuain che apre e chiude le marcature. In mezzo, la rete dagli 11 metri di Paulo Dybala per un 3-0 che non ammette repicle. Davanti alle avversarie che vincono, dunque, anche la Juventus non perde tempo e apre il 2017 con un successo importante e in scioltezza che ridetermina lo stradominio in classifica. In una serata senza patemi Allegri fa debuttare anche l'ultimo arrivato, Rincon, che entra nella ripresa a risultato oramai acquisito.

Con questa vittoria la Juventus si riporta a +4 dalla Roma ma con una gara in meno da recuperare per gli impegni di Supercoppa di fine anno. Il campionato è sempre in mano ai bianconeri mentre alle spalle dei campioni d'Italia si sta accendendo la bagarre per le posizioni di rincalzo.

Higuain apre le danze – Il primato non è in pericolo ma la Juventus ha voglia di rispondere alle avversarie che hanno tutte vinto i rispettivi match e soprattutto, di riscattare la sconfitta in Supercoppa di fine anno. Per farlo, Allegri si affida a Higuain e Dybala, la coppia gol che affronta il Bologna di Donadoni per ottenere tre punti e riallungare sulla Roma, seconda. Debutto rimandato per il neo acquisto Rincon. Bianconeri subito in avanti nei primi minuti di gioco con il Bologna che non ha nemmeno il tempo di riordinare le idee: al 7′ Higuain punisce e sigla il gol dell'1-0.

Dybala al raddoppio dal dischetto – Il Bologna prova a riorganizzarsi ma non riesce a trovare spunti importanti. La difesa juventina non è mai in difficoltà, Buffon non deve mai intervenire e i padroni di casa amministrano senza problemi il vantaggio. La squadra di Allegri è manifestamente superiore per organizzazione e qualità in campo. Così, sullo spunto in area felsinea dell'ex genoano Sturaro arriva anche il calcio di rigore al 41′. Sul dischetto, Dybala non sbaglia come a Doha e regala il 2-0 della serenità ai bianconeri.

Tris, ancora col Pipita – La ripresa non cambia il filo conduttore della gara oramai indirizzata verso il successo juventino. E' ancora Gonzalo Higuain ad aprire le danze e schiantare il Bologna di Donadoni: al 55′, l'argentino non sbaglia la mira e da due passi colpisce di testa a porta praticamente vuota per il tris bianconero e la doppietta personale con cui bagna il 2017. Che di fatto chiude la partita.

Finale senza sorprese – La seconda parte della ripresa non ha storia. Il Bologna non riesce ad organizzarsi per colpa della povertà tecnica dei felsinei e della deludente partita soprattutto di Mattia Destro. Allegri approfitta anche per il debutto stagionale con la maglia bianconera di Rincon, neo acquisto di gennaio per il rinforzo a centrocampo.