Il presidente dell'Atalanta ha gelato la trattativa con la Juventus che stava prendendo piede in queste ore e che vedeva il giovane centrale Caldara in dirittura d'arrivo a Vinovo già nei prossimi giorni. Il giocatore è un tesserato bianconero ma resterà ancora una stagione a Bergamo con i colori della Dea, come da accordi presi lo scorso inverno. Nessun cambiamento dunque, e nessuna trattativa. Malgrado i bianconeri adesso stiano cercando una soluzione di qualità ed immediata alla partenza di Leonardo Bonucci al Milan, la Dea non vuole fare sconti o cambiare i propri piani tecnici.

Caldara resta – Non è una doccia fredda ma di certo una bella secchiata: le dichiarazioni del numero uno della Dea sono di quelle che lasciano il segno e che dovranno spingere la Juventus a cercare soluzioni altrove. Di certo non in casa atalantina almeno nell'immediato.  Per presentare in maniera ufficiale la nuova Atalanta ai propri tifosi allo Stadio Azzurri d'Italia, il presidente Percassi ha sottolineato anche alcuni punti di mercato. "Per de Roon la vedo difficile, siamo contenti per il rinnovo di Gomez. Sono curioso di vedere all'opera Cornelius, per il mercato abbiamo regalato già tanto ai tifosi. Conti al Milan? Capita, fa parte del gioco. Caldara resta da noi."

Un'Atalanta formato europeo – La Dea si appresta all'Europa, un obiettivo conquistato sul campo e dal quale dipende il futuro immediato del club. Perché continuare in Europa significa nuove entrate economiche importanti. E davanti all'entusiasmo dei propri tifosi Percassi non si è certo tirato indietro: "Grazie mille di cuore alla vostra straordinaria presenza. Abbiamo concluso un campionato straordinario e ora saremo in Serie A per la settima volta consecutiva. Non solo, siamo già agli ottavi di Coppa Italia e giocheremo l'Europa League! Grazie allo staff e al mister che resterà con noi come desideravamo! Per il prossimo anno pensiamo alla salvezza e speriamo ci capitino le squadre più deboli in Europa​. Continuate a starci vicini anche quando saremo in difficoltà come è successo! Fate i bravi e Forza Atalanta!".