Ultimo gol in Champions: 7 dicembre 2016 contro la Dinamo Zagabria. Totale reti realizzate nell'edizione attuale della Coppa: appena 3 su 8 incontri giocati con la media di una marcatura ogni 231 minuti. A secco nel doppio confronto con il Porto, a bocca asciutta nell'andata contro il Barcellona giocata allo JStadium. Al Nou Camp tutti i riflettori saranno puntati su Gonzalo Higuain, il calciatore più atteso della Juventus sia per i suoi trascorsi madrileni sia per l'astinenza che in Europa dura dallo scorso mese di dicembre, per giunta contro un avversario di modesto cabotaggio. a allora il ‘Pipita' non è riuscito più a essere letale come gli è capitato in campionato (21 centri) e la gara di mercoledì sera (ore 20.45, in diretta tv e in chiaro su Canale 5) può essere l'occasione per interrompere il digiuno.

Pochi gol in Champions, il lato oscuro del Pipita.

Nell'estate scorsa la Juventus ha investito 90 milioni di euro per strappare Higuain al Napoli e consegnare ad Allegri il bomber per la Champions. Almeno finora, però, il ‘Pipita' non è riuscito a incidere in Coppa. Le sue difficoltà in Europa non sono una novità: nelle 61 presenze accumulate finora in carriera tra Real Madrid, Napoli e la stessa Juventus ha segnato solo 16 reti.

Il confronto coi top bomber d'Europa.

Il sogno Champions passa anche per i gol dell'argentino ma la proporzione delle cifre fa da spartiacque con la realtà. Gonzalo Higuain è lontanissimo da Cristiano Ronaldo (82 centri in 84 match) e Lionel Messi (114 presenze, 94 gol); non è all'altezza – in termini realizzativi – di Zlatan Ibrahimovic (33 presenze, 20 gol) e nemmeno di Luis Suarez (23 centri in 38 gare giocate).

Tabù blaugrana, solo 3 gol in 19 confronti

Al Nou Camp Higuain mai ha fatto gol al Barcellona. E su 19 incontri giocati coi blaugrana è riuscito a segnare in 3 occasioni: maggio 2008, sua la rete del 2-0 rispetto al 4-1 finale; nel 2009 mette la firma in calce al vantaggio ma saranno i blaugrana a prevalere per 6-2; agosto 2012, Pipita a segno dopo appena 11 minuti nella finale di Supercoppa di Spagna.

"A Barcellona per ripetere quanto fatto all'andata"

Higuain conosce bene l'ambiente del Nou Camp, sa quanto possa essere letale per gli avversari e al tempo stesso quanta carica possa infondere il tifo alla squadra. E allora avverte la Juventus, il 3-0 di Torino può non bastare.

Dobbiamo andare in Spagna per lottare, lavorare e ripetere quanto fatto all'andata – ha ammesso l'argentino al canale tematico della Juventus -. Non ti rilassi e non molli mai, ed è questo il segreto per essere in lotta su tutti i fronti.