Archiviata la pratica portoghese, già praticamente chiusa dopo la vittoria dell'andata, la Juventus guarda ora con un misto di curiosità ed apprensione al sorteggio di Nyon. Dal quartier generale dell'Uefa verrà infatti fuori il nome della rivale bianconera nei quarti di Champions League. Il rischio di essere abbinati a una delle squadre più forti in Europa è ora molto alto, anche se ci sono un paio di formazioni con le quali la squadra di Allegri potrebbe addirittura partire favorita. Secondo Gigi Buffon, però, non sono Bayern Monaco, Barcellona e Real Madrid le squadre da evitare: "Non vorrei incontrare il Leicester – ha dichiarato il capitano bianconero a Premium – La formazione inglese è squadra pericolosa, gioca con entusiasmo e ha le armi per fare male a coloro che vogliono fare la partita".

La Juventus nella "Top Eight"

Nonostante la vittoria, ottenuta con il minimo scarto e senza giocare una partita spettacolare, la formazione piemontese ha anche concesso un paio di occasioni importanti alla squadra di Nuno Espirito Santo: "Partite di questo livello sono sempre tirate – ha continuato Buffon – Nonostante il risultato dell’andata e la loro inferiorità numerica, ci hanno messo in difficoltò e ci hanno fatto tremare con tre palle nitide da gol nella ripresa". Conquistato l'accesso ai quarti, ora i tifosi sognano di poter vedere nuovamente la squadra in finale e di invadere pacificamente Cardiff: sede dell'atto finale di questa Champions League. "Il livello in Europa è alto, ma siamo migliorati tanto e abbiamo preso tanta consapevolezza. La Juventus deve sempre stare nella "Top Eight", questo era l’obiettivo che ci eravamo messi in testa 5 anni fa. Questo è il nostro livello, e se riusciamo a rimanere tra le otto grandi prima o poi potrebbe anche capitare di vincere".