L'impresa del 2010 di José Mourinho è a portata di mano. Da questa sera, grazie alla vittoria sulla Lazio in Coppa Italia, l'obiettivo del Triplete è più vicino. Sempre teso come un corda di violino, Massimiliano Allegri ha portato a casa il primo trofeo stagionale e si appresta ad affrontare il Crotone per vincere il sesto tricolore consecutivo. Cardiff è dunque ancora lontana, anche se il pensiero di tutti i tifosi bianconeri è già alla sfida continentale con il Real Madrid di Cristiano Ronaldo. Intervistato dalla Rai poco prima della premiazione, il mister livornese ha elogiato i suoi ragazzi: "Hanno fatto una buonissima partita – ha esordito Allegri – Un primo tempo straordinario contro un'ottima Lazio. Bisogna far loro i complimenti, per ciò che hanno fatto in tutta la stagione. Abbiamo riscattato la prestazione poco attenta di domenica e abbiamo iniziato bene questo momento decisivo. Ora dobbiamo concentrarci sulla sfida di domenica, appuntamento importante per il campionato".

Allegri chiama a raccolta i tifosi.

"Nel primo tempo abbiamo speso molto – ha continuato l'allenatore bianconero – Nella ripresa abbiamo messo in campo una buona fase difensiva, anche se abbiamo avuto qualche situazione favorevole". Tra i giocatori che più si sono messi in luce, Dani Alves merita un elogio particolare. Non è di questo avviso, però, Allegri: "Ha giocato bene, così come hanno fatto tutti gli altri. Fare i complimenti ad un solo giocatore, vorrebbe dire mancare di rispetto agli altri. Tutti hanno fatto un'ottima stagione, ora bisogna farla diventare grande. Domenica contro il Crotone sarà una partita difficile perché loro sono in lotta per non retrocedere. Sono una squadra in forma, stanno facendo una bella striscia di risultati. Dovremo essere cattivi. Manca una vittoria per lo Scudetto e ci sarà bisogno anche dei tifosi. Domenica è la partita decisiva del campionato".