La Juventus domenica scorsa ha mancato il primo matchpoint scudetto. I bianconeri se avessero almeno pareggiato all’Olimpico con la Roma avrebbero vinto per la sesta volta consecutiva e con due turni d’anticipo lo scudetto. Ma i giallorossi si sono imposti per 3-1 hanno vinto un match con grande carattere e si sono così ripresi anche il secondo posto. Allegri, che ha appena conquistato la Coppa Italia, è comunque abbastanza tranquillo. Perché la Juventus è completamente padrona del proprio destino. I bianconeri se vinceranno solo una delle ultime due partite saranno campioni, ma il titolo potrebbe giungere teoricamente anche già domani se Roma e Napoli non vinceranno negli anticipi della 37a giornata.

Juve campione già sabato se…- La Juventus ha 85 punti, ne ha quattro in più della Roma e cinque del Napoli, che per la matematica sono ancora in corsa. Se gli azzurri di Sarri non riusciranno a battere in casa la Fiorentina, sabato alle 20:45 (all’andata finì 3-3), saranno ufficialmente fuori dai giochi. E se soprattutto la Roma dovesse perdere in casa del Chievo, nel primo anticipo di giornata (in campo alle 18), la Juventus festeggerebbe il titolo davanti alla tv.

Che succede se la Roma pareggia a Verona? – Se invece il Napoli batterà la Fiorentina e la Roma non riuscirà a battere il Chievo allora alla Juventus basterebbe un pareggio con il Crotone domenica pomeriggio per ottenere ufficialmente lo scudetto. In caso di pari per i bianconeri e vittoria del Napoli, i partenopei sarebbero a tre punti, ma essendo in svantaggio nei confronti diretti non potrebbero più sopravanzare la Juventus.

Juve campione se vince con il Crotone – Nel caso in cui invece la Roma batterà il Chievo, evento che per i bookmakers è pressoché scontato, alla Juventus servirà il successo con il Crotone per vincere ufficialmente lo scudetto numero 33.