Le preghiere di Bonucci sono state ascoltate dalle alte sfere. Perché la Juventus, come voleva il fortissimo centrale di Allegri, nei quarti di finale di Champions League affronterà il Barcellona. L’urna di Nyon è stata beffarda perché ha contrapposto anche Bayern Monaco e Real Madrid. Di fatto le quattro squadre favorite si scontreranno in due bellissimi quarti. Le altre sfide sono Atletico Madrid-Leicester e Borussia Dortmund-Monaco. La Juventus sfiderà il Barcellona l’11 aprile in casa e il 19 in Spagna.

Juventus-Barcellona.

Sarà rivincita per i bianconeri che nel giugno del 2015 hanno giocato e perso a Berlino la finale di Champions League con il Barcellona di Luis Enrique, Messi, Suarez e Neymar per 3-1. I bianconeri hanno però memorie positive con i catalani che sono riusciti a battere quattro volte nei nove precedenti. L’ultima volta che la Juve buttò fuori dalla Champions i catalani, era il 2003, e fu decisivo Zalayeta con un gran gol nei supplementari, ed erano come adesso i quarti di finale. E chissà che questo turno non sia di buon auspicio per la squadra di Allegri, che difficilmente si farà impressionare dal maestoso Camp Nou, dove Messi e compagni hanno compiuto una remuntada storica con il PSG.

Bayern-Real.

L’allievo contro il maestro, cioè Zidane contro Ancelotti. Nel 2014 il Real vinse la coppa con Carletto allenatore e Zizou vice, adesso i due si sfideranno nei quarti di Champions. Per i campioni d’Europa sarà durissima, perché il Bayern Monaco è molto forte ed è una delle grandi favorite e perché in Germania il Real Madrid storicamente perde. Ci sarà bisogno del miglior Cristiano Ronaldo e del solito Sergio Ramos per far male alla corazzata bavarese.

Atletico-Leicester e Borussia-Monaco.

Ian Rush, maestro di cerimonie, ha estratto oggi per primo il nome dell’Atletico Madrid, che di sicuro sarà più che soddisfatto per aver pescato il Leicester, reduce da tre vittorie consecutive con Shakespeare e dal successo contro un’altra spagnola (2-0 al Siviglia), è comunque quindicesimo in classifica e l’esperienza dei ‘Colchoneros’ potrebbe essere determinante. Si prevede scoppiettante la doppia sfida tra Borussia Dortmund e Monaco. Entrambe le squadre di sicuro non immaginavano all’inizio della Champions di giocarsi un quarto non abbordabile, ma quanto meno con buone possibilità di successo.