Un Pallone d'Oro nella San Siro nerazzurra manca dal 2002. Per i tifosi interisti, però, sognare non costa nulla e passare da Ronaldo a Cristiano Ronaldo (l'attuale vincitore del premio di France Football) è davvero molto facile. Lo è quando nella squadra attuale hai a disposizione uno dei migliori amici del fenomeno portoghese: Joao Mario. Il centrocampista lusitano, protagonista con CR7 nell'ultimo Europeo vinto in Francia, ha voluto dire la sua sul futuro dell'attaccante di Zinedine Zidane e sull'eventuale clamoroso tentativo dell'Inter di arrivare a lui "E' molto difficile – ha risposto con un sorriso Joao Mario, alla domanda del collega di "Tuttosport" – La realtà di Cristiano è Madrid, dove si trova bene e dove continua a vincere molto. E' lì da tanto tempo ed è il simbolo della squadra".

Leo Messi nel mirino.

Reduce da un periodo poco felice con la formazione di Pioli, Joao Mario si è dunque concesso un sogno ad occhi aperti: l'arrivo di Cristiano Ronaldo all'Inter. Una "mission impossible" per molti, anche per i ricchi proprietari del gruppo Suning. Un sogno che è destinato a rimanere tale, anche se a volte sognare fa star bene: "Se un giorno dovesse decidere di andare via dal Real Madrid e pensare di fare un'esperienza in Italia, credo che sarei in grado di convincerlo a venire da noi – ha continuato Joao Mario – Per la società nerazzurra sarebbe ovviamente un orgoglio avere Cristiano in squadra".

Le parole del numero sei interista, arrivano tra l'altro a pochi giorni dall'altra clamorosa voce di mercato nerazzurro: il presunto tentativo di Suning di strappare Leo Messi al Barcellona. La strategia sarebbe quella di convincere l'argentino ad andare in scadenza di contratto (nel 2018), e raggiungere Milano dove troverebbe un'altra super squadra costruita ad hoc per il suo arrivo.