Mattia Destro è tornato e domenica pomeriggio alle 17.45 contro la Juventus nel big-match della 37a giornata di campionato il campo dirà in quali condizioni. Lo stop di quattro giornate inflitto dal Giudice Sportivo per il colpo dato ad Astori che tanto ha fatto indignare la Roma giallorossa ne ha frenato il definitivo recupero ad una forma psicofisica ottimale soprattutto in vista dei prossimi Mondiali. Dove il Ct Prandelli ha più volte sottolineato che non solo chi si comporterà in modo correto avrà chances di essere convocato ma soprattutto chi giocherà con continuità per non avere alcun dubbio sull'integrità dei singoli azzurri. Un sogno che potrebbe essere riacciuffato per i capelli per un giovane bomber tormentato dagli infortuni ma da una classe indiscutibile.

Sogno iridato – Il giovane bomber giallorosso però ci spera. Per lui sarebbe la prima convocazione in Nazionale maggiore per un evento di tale portata: "Il Mondiale è un'opportunità importante, anche perché non capita tutti i giorni di parteciparci, è il sogno che tutti i calciatori hanno ed è la massima aspirazione. Penso di aver dimostrato tutte le mie qualità, le mie capacità. A causa dell'infortunio ho giocato anche molto di meno, quindi spero di rientrare in queste due partite e di dimostrare il mio valore. NOn ho sentito il Ct, non ci sono state chiamate. Penso lui stia facendo le sue valutazioni e sicuramente poi sarà lui a decidere"