L'Inter vuole Federico Bernardeschi e sta lavorando per portare il numero 10 della Fiorentina a Milano. Piero Ausilio e il procuratore del calciatore viole ha posto le basi per l'assalto della squadra nerazzurra: secondo La Gazzetta dello Sport i nerazzurri avrebbero preparato una proposta da 35 milioni più il cartellino di Gianluca Caprari, che quest'anno ha giocato a Pescara. La società viola ne chiede 50 ma ciò che potrebbe fare la differenza è la volontà dello stesso Bernardeschi e il contratto proposto dalle due società: i toscani gli hanno sottoposto 2,5 milioni a stagione fino al 2023 mentre l'Inter supera abbondantemente tale cifra proponendone 4 annui.

Se dovesse partire Perisic Bernardeschi sarebbe l'uomo che andrebbe a prendere in consegna la fascia di sinistra ma non è detto che possa partire da destra per accentrarsi e andare verso la porta.

Il mercato nerazzurro.

In attesa di capire cosa succederà con Bernardeschi, l'Inter lavora anche in altre zone di campo: Ausilio incontrerà l'avvocato Romei, braccio destro di Ferrero, per parlare di due pezzi pregiati della Sampdoria, Muriel e Skriniar. Sempre calda la pista Rudiger ma resta la distanza tra domanda della Roma (40 milioni) e l'offerta dell'Inter da 28 più bonus. Il Corriere dello Sport parla dell'ipotesi Tete, terzino destro dell'Ajax, valutato 3-4 milioni ma c'è stato un sondaggio anche per Zappacosta mentre a sinistra Dalbert resta in pole rispetto a Samir dell'Udinese.

Gli uomini sulla lista di partenza sono Jeison Murillo, che piace al Lille, Marcelo Brozovic, su cui c'è lo Zenit di Mancini, e Ivan Perisic. l'uomo che Mourinho intende portare il prima possibile al Manchester United.