L'Inter chiude male il ritiro di Riscone di Brunico. La squadra di Luciano Spalletti è stata sconfitta per 2-1 dal Norimberga nell'ultima amichevole in programma in questa fase della preparazione dopo la vittoria con lo stesso risultato sul Wattens. I carichi di lavoro si sentono e non poco nelle gambe dei nerazzurri, più impallati rispetto alla formazione della Serie B tedesca assai più avanti nella preparazione. Le buone notizie per l'allenatore sono arrivate dall'esordio di Borja Valero e Skriniar, e dalle prestazioni di Eder, autore del gol dei nerazzurri, e di Gabigol che ha fornito l'assist vincente al compagno e si è messo in mostra per la sua generosità. Come annunciato non era presente Ivan Perisic, ormai ad un passo dallo United, al quale è stato concesso qualche giorno di stop ufficialmente per un ascesso dentale.

Borja e Skriniar in campo, Handanovic sempre decisivo.

Inizialmente la formazione di Spalletti ha fatto fatica a macinare gioco proprio alla luce del diverso stato di forma dispetto agli avversari. Con Borja e Skriniar subito in campo, i nerazzurri hanno rischiato di capitolare in avvio quando Handanovic con un super intervento ha deviato sul palo sinistro un tentativo di Lowen. La prima occasione degna di nota per l'Inter è arrivata grazie a Brozovic che ha fallito malamente un perfetto assist di Eder che si è mosso bene da prima punta, alla luce dell'assenza di capitan Icardi, con Biabiany e Joao Mario alle sue spalle. Nella ripresa, Spalletti ha insistito sul 4-2-3-1 operando però una vera e propria girandola di cambi. Per l'Inter era l'ultimo test prima della partenza per la tournée in Cina: venerdì è in programma l'amichevole contro lo Schalke.

in foto: Eder in azione (foto @Inter)

Troppi errori in difesa per l'Inter.

Il Norimberga al 54′ e al 60′ ha approfittato delle disattenzioni difensive dei nerazzurri: prima Gislason ha superato Padelli dopo un disimpegno sbagliato della difesa, e poi ci ha pensato Ishak a raddoppiare a pochi passi dalla linea di porta tutto solo. La reazione nerazzurra non si fa attendere con Gabigol che serve Eder che a sua volta dopo aver dribblato l'estremo difensore avversario ha firmato il 2-1. Nel finale l'Inter avrebbe potuto anche pareggiare, ma il tentativo di Murillo si è infranto sulla traversa.

Il tabellino di Inter-Norimberga 2-1.

INTER: 1 Handanovic (1′ st Padelli 27); 33 D'Ambrosio (32′ st Skriniar 37), 37 Skriniar (1′ st Ranocchia 13), 25 Miranda (1′ st Murillo 24), 61 Vanheusden (1′ st Nagatomo 55); 20 Borja Valero (1′ st Gagliardini 5), 7 Kondogbia (22′ st Biabiany 11); 87 Candreva (1′ st Barbosa 96), 77 Brozovic, 11 Biabiany (1′ st Joao Mario 10); 23 Eder.
A disposizione: 46 Berni, 89 Pissardo, 8 Jovetic, 63 Rivas, 99 Pinamonti.
Allenatore: Luciano Spalletti

NORIMBERGA: 24 Bredlow, 7 Salli (14′ st Ishak 9), 11 Zrelak (1′ st Gislason 19), 14 Mohwald (27′ st Teuchert 36), 17 Krek (17′ st Sabir 27), 18 Behrens (32′ st Jager 20), 22 Valentini (32′ st Brecko 2), 23 Leibold, 31 Petrak, 38 Lowen, 39 Kammerbauer (1′ st Margreietter 33).
A disposizione: 1 Kirschbaum, 8 Hufnagel, 35 Fuchs, 37 Alushi.
Allenatore: Michael Kollner
Marcatori: 10′ st Gislason, 16′ st Ishak, 20′ st Eder
Arbitro: Cecchin
Assistenti:Torresan e Ferrari