Ricardo Rodriguez, difensore svizzero di 24 anni, è molto vicino a diventare un giocatore dell'Inter. Il calciatore del Wolfsburg, sotto contratto con i tedeschi fino al giugno del 2019, pare infatti davvero molto vicino al club di Suning dopo l'incontro che c'è stato tra il direttore sportivo Piero Ausilio e l'agente Gianluca Di Domenico. In un noto hotel milanese, i due avrebbero buttato giù un accordo di massima per far trasferire a Milano il nazionale elvetico nella prossima estate. Complice la decisione del Wolfsburg di alcuni tagli al budget da destinare ai giocatori in rosa, l'Inter ha così mosso un passo importante per per trovare un'intesa con il procuratore e di conseguenza strappare il sì di Rodriguez che, in maglia interista, dovrebbe guadagnare tra i 2,5 e i 3 milioni di euro, bonus compresi per i prossimi 4 o 5 anni.

La concorrenza di Rudi Garcia e la strategia di Ausilio.

L'Inter deve però muoversi in fretta anche con il Wolfsburg. Il club tedesco, che ha fissato una clausola rescissoria di 22 milioni di euro, ha infatti già avuto diversi contatti con altre società europee: tra queste anche il Marsiglia di Rudi Garcia. Nel summit milanese, Ausilio ha spiegato a Di Domenico la strategia per beffare la concorrenza e portare Rodriguez a Milano. Nelle intenzioni del club milanese, c'è la voglia di accelerare la trattativa mettendo sul piatto una cifra leggermente più bassa (20 milioni di euro) con la speranza di una risposta positiva da parte del club del "Lupi". Al momento da Wolfsburg non hanno ancora risposto, e non è detto che lo faranno a breve. Se l'offerta di Ausilio cadrà nel vuoto, l'Inter ha due soluzioni: versar subito l'intera clausola o rischiare di partecipare ad un'asta nella prossima estate.