Le condizioni di Mattia De Sciglio, costretto a uscire per infortunio dopo 40′ a Barcellona, hanno tenuto in ansia l'ambiente biaconero per il timore che la situazione potesse essere più grave. Il calciatore, che ieri sera ha lasciato il Nou Camp in stampelle, nella giornata odierna è stato sottoposto a esame strumentali più approfonditi. L'esito ha permesso alla Juventus di tirare un sospiro di sollievo: come si apprende dal report medico pubblicato dalla società, l'ex milanista "non ha subito lesioni gravi ai muscoli della gamba destra e potrà tornare in campo presto". Escluse complicazioni alla zona traumatizzata (i muscoli del polpaccio), il terzino destro verrà sottoposto a ulteriori esami nei prossimi giorni per valutare l'evoluzione della terapia anche "in considerazione della brevità del tempo trascorso dall'infortunio".

De Sciglio, unico terzino destro di ruolo a disposizione di Allegri in Champions (Lichtsteiner è stato escluso dalla lista consegnata alla Uefa), era stato una delle poche note liete nella prima frazione. Da debuttate in Europa con la maglia bianconera aveva destato una buona impressione, ripagando la fiducia dell'allenatore anche con una bella azione che lo aveva portato a sfiorare il gol. Il blackout e l'infortunio hanno aggiunto zavorra alle ambizioni della Juventus, costretta a riciclare Sturaro in quella posizione del campo.

La situazione infortunati. Le condizioni dell'ex milanista si aggiungono alla lista degli infortunati che annovera anche Mandzukic e Chiellini: entrambi esclusi dalla rosa dei convocati per la gara di Coppa, dovrebbe essere pronti per la sfida di campionato contro il Sassuolo. Allegri avrà a disposizione anche Cuadrado (assente a Barcellona per squalifica), pure lui sulla via del recupero. In miglioramento anche Howedes (problema muscolare) e Khedira (fastidio al ginocchio).