Le polemiche dei tifosi interisti nel vedere Roberto Gagliardini allo JStadium durante Juventus-Barcellona sono state anche argomento della conferenza pre derby di Pioli e capitan Icardi. Proprio l'argentino ha sottolineato il proprio punto di vista su una situazione a ridosso del paradossale, smorzando i toni e chiudendo il ‘caso': "Aver potuto, ci sarei andato volentieri anch'io". E poi. la voglia di riscatto immediato nella gara più delicata della stagione che sarà uno spartiacque della classifica: solo un risultato l'Inter ha a proprio vantaggio, la vittoria. Ogni altro risultato sarebbe una sconfitta.

Vigilia calda – I tifosi stiano sereni e pensino al derby che al derby tutti i giocatori nerazzurri stanno pensandoci e da tempo. Non solamente perché arrivano dalla figuraccia di Crotone, con relative polemiche, ma anche perché l'obiettivo minimo da raggiungere è rappresentato dalla zona Europa, il sesto posto, oggi in mano proprio ai rossoneri. E se Stefano Pioli sta già lavorando sulla testa e sulle mosse tattiche da apportare per il match, il capitano argentino ha dovuto fare i conti con le domande poco calcistiche dei colleghi presenti, tra Maxi Lopez e Gagliardini.

il ‘caso' Gagliardini – La polemica corsa sul web sul centrocampista nerazzurro ha creato un gran rumore attorno all'Inter in questa vigilia di derby. Polemiche assurde, accresciute dai social network e dalla stampa che le ha cavalcate. Questo il pensiero di Icardi, che difende il compagno e la scelta di andare a vedersi una partita allo stadio: "Vedere il Barcellona non capita tutti i giorni, soprattutto a un'ora di macchina da Milano. Anch'io stavo andando con mio figlio, poi è saltato tutto. Meno male a questo punto. Comunque non vedo il problema: vedersi un quarto di finale dal vivo, in uno stadio molto bello con due grandi squadre in campo. Qual è il problema?".

Tra Bauza e Maxi Lopez – Nessuno, evidentemente e così in casa Inter non c'è nessuna questione aperta. Ma Icardi è pur sempre un personaggio a 360 gradi, che si meriterebbe la nazionale ma che non viene convocato, che ha una vita extracalcistica normale ma che è sempre al centro del gossip con la moglie Wanda: "Bauza esonerato? Vediamo chi diventerà ct, io continuo a giocare per meritarmi una maglia come tutti gli altri. La mia vita privata? Non ha senso parlarne adesso, sulla questione Maxi Lopez mi sono già espresso. Parliamo di derby".

Mai più come a Crotone – E proprio di derby si deve parlare perché per l'Inter è fondamentale non perdere e finire a pezzi. Icardi lo sa, come sa che il momento è particolarmente delicato: "Mai più come a Crotone, abbiamo analizzato la sconfitta e capito i motivi. Adesso si volta pagina: nessuna promessa ai tifosi, solo fatti in campo. Pioli ci ha abituato così e vogliamo confermare questa tendenza. Le critiche e le parole pesanti dopo Crotone ci stanno, anche da parte del ds che ci ha scosso con frasi dure. Ora c'è il Milan, dobbiamo vincere. Con un mio gol? Non prometto nulla ai tifosi".