Un video che è subito diventato virale sul web. Risalente di certo a qualche mese fa visto che il campione svedese ha già salutato Parigi e nelle immagini invece è ancora nella sede del Psg.  Zlatan Ibrahimovic saluta i tifosi del San Paolo e avvisa che per vincere bisogna avere pazienza e fiducia. Ma soprattutto avere Ibracadabra in squadra, tanto che afferma: "Vengo io e vinciamo tutto!". Ovviamente una dichiarazione ironica, una provocazione ma tanto è bastato che i tifosi partenopei sognassero una coppia da brividi con Super Zlatan e il Pipita in attacco a far sfracelli in Italia e in Europa. Non accadrà, ma finchè il campione svedese non svelerà ufficialmente dove andrà a giocare il prossimo anno, sognare non è reato e fa bene al cuore.

Lui è arrivato a Parigi da campione e se ne è andato da Re. Zlatan Ibrahimovic ha scritto le pagine più importanti della storia calcistrica del Paris Saint Germain portando il club parigino al top in patria, conquistando coppe nazionali e campionati, a suon di gol e titolo capocannoniere. Ha anche provato a trascinare i francesi all'impresa europea in Champions League senza riuscirci fino in fondo ma sempre provandoci da protagonista. Adesso, però, l'avventura francese è finita, Ibra continuerà a deliziare gli esteti del calcio altrove.

Forse in Italia, forse in Inghilterra. Non si sa ancora, anche se la pista italiana è davvero difficilissima. In prima fila ci potrebbe essere il Milan cinese, conditio sine qua no per sferrare l'attacco allo svedese dall'ingaggio d'oro. L'arrivo di magnati asiatici potrebbe permettere al Milan di spendere oltre 4 milioni a stagione per convincere Ibrahimovic a tornare in Serie A. Il Napoli non è mai stato un'alternativa ma il video postato da Zlatan ha dato il via a nuove speculazioni di mercato.

"Ciao San Paolo, vi mando innanzitutto un grandissimo saluto. Quando si perde è normale arrabbiarsi ma l'importante è continuare perché la vittoria arriva sempre e solo dietro un grande lavoro e un grande sacrificio. E allora continuate così, altrimenti il prossimo anno vengo io e vinciamo tutte le partite". Poche parole, tanti sorrisi e nessuna verità. Perché Zlatan non è un obiettivo di De Laurentiis e nel suo destino non ci sarà Napoli. Certo è che ha fatto molto piacere questo attestato di stima da parte di un campione che ovunque sia andato ha vinto.