Nulla è ancora certo, però l'ennesima indiscrezione che rimbalza dall'Inghilterra alimenta il sospetto che Donnarumma rischi di essere il calciatore sacrificato nella prossima sessione estiva di calciomercato. Il Milan non vuole perderlo, lo ha individuato quale colonna della squadra che dovrà rinascere dalle ceneri di una stagione di basso profilo, che vede i rossoneri aggrappati per i capelli (il preliminare) all'Europa League. La lunga transazione ai vertici del club ha rallentato i piani di rilancio che non possono prescindere dal ritorno nelle Coppe e da un ruolo finalmente da protagonista anche in campionato. La sconfitta contro la Roma e il pareggio in extremis con l'Atalanta rappresentano la sintesi milanista: non all'altezza delle formazioni di vertice, in difficoltà anche contro un avversario che ha nei giovani di talento grande forza.

Il mercato che verrà

Nomi già circolano: Musacchio e Kjaer sono i difensori centrali sui quali il Milan ha già messo le mani; a centrocampo l'obiettivo è Kessiè, l'ivoriano rivelazione dell'Atalanta; in attacco il sogno è convincere Morata ad accettare il trasferimento in rossonero… impresa ardua considerato che lo spagnolo vuol giocare la Champions.

Sirene dalla Premier

La variabile inglese è la mossa che può scompaginare il mercato: le due squadre di Manchester hanno fretta di mandare in archivio una stagione poco felice in campionato (titolo al Chelsea, Citizens ai preliminari di Champions mentre allo United resta la finale di Europa League). Nei piani di Guardiola – come rilanciato dai tabloid – ci sarà sicuramente una rivoluzione in rosa, a cominciare dal ruolo di portiere considerate le difficoltà incontrate da Claudio Bravo. Non è un mistero che Donnarumma sia l'obiettivo principale del tecnico spagnolo.

Il City vuole Donnarumma al posto di Bravo.

C'è dell'altro, però: in base a quanto riportato da ‘The Sun' il portiere milanista avrebbe confidato ad amici che nella prossima estate lascerà l'Italia per varcare la Manica e trasferirsi in Premier League. Nessuna novità al momento sul fronte rinnovo del contratto in scadenza nel 2018, Donnarumma potrebbe dire addio alla Milano rossonera per una cifra di 20 milioni di euro e un ingaggio da 70mila sterline a settimana: in euro sarebbero circa 83 mila, 330 mila al mese per uno stipendio annuale da circa 4 milioni di euro.