Se Atene piange, Sparta non ride. Se in casa Real c'è grande delusione per la conferma delle 5 giornate di squalifica a Cristiano Ronaldo, anche in casa dei cugini dell'Atletico i tempi sono duri per una delle stelle di Simeone. Antoine Griezmann infatti è stato punito dal Giudice sportivo con due turni di squalifica per aver insultato il direttore di gara nella prima partita della Liga, Girona-Atletico Madrid, conclusasi con il punteggio di 2-2.

Griezmann squalificato per 2 giornate per insulti all'arbitro.

Il francese dovrà osservare due turni di stop per quanto accaduto nel corso del rocambolesco match d'esordio in campionato e finito poi nel referto del direttore di gara. Al 67′ infatti "Le Petit Diable", con il punteggio di 2-0 per i padroni di casa (il match si concluderà poi 2-2), è caduto in area avversaria dopo un presunto contatto con il portiere dei biancorossi. Nessun dubbio per l'arbitro: simulazione e quindi secondo giallo per il francese, già ammonito in precedenza. Ecco allora che il calciatore ha insultato il fischietto che ha riportato tutto poi nel suo resoconto con Griezmann che temeva addirittura una pena più pesante. Alla fine però se l'è cavata con il minimo: un turno per l'espulsione, e un turno per le offese.

Griezmann come Ronaldo, attaccanti nervosi in Spagna.

Griezmann come Ronaldo dunque, anche se CR7 ha avuto un verdetto più pesante. Il tutto proporzionato alla reazione della stella portoghese che è entrato in rotta di collisione con il direttore di gara in occasione dell'andata della Supercoppa di Spagna. 5 turni di stop (2 già scontati) e tanta rabbia, per quello che a suo giudizio è un accanimento nei suoi confronti. Nel frattempo però anche il Tas spagnolo ha confermato la sanzione bocciando così il ricorso di Ronaldo, costretto a rimanere ai box per altre 3 partite, senza alcuno sconto

Due turni di stop anche per l'ex Inter Banega.

Non è iniziata nel migliore dei modi anche la nuova avventura di Ever Banega con il Siviglia. L'ex Inter come Griezmann dovrà fare i conti con altri due turni di squalifica, per una situazione molto simile a quella del transalpino. L'argentino infatti ammonito all'84' per un intervento duro ha insultato il direttore di gara, incassando il rosso e lo stop obbligatorio per due partite.