Non solo gioie con il Southampton per Manolo Gabbiadini, che dopo essere diventato un grande protagonista in Premier e un grande idolo dei tifosi dei Saints oggi nel corso del match con il Tottenham ha lasciato il campo a causa di un infortunio muscolare, che sembra abbastanza serio. L’ex attaccante del Napoli per colpa di questo infortunio non potrà rispondere alla convocazione in nazionale. Ventura infatti ieri lo aveva inserito nell’elenco degli azzurri che sfideranno l’Albania (in una gara valida per le Qualificazioni Mondiali 2018) e l’Olanda (in un’amichevole). Nelle prossime ore l’attaccante effettuerà gli esami strumentali e capirà esattamente quanto tempo starà fuori.

Un minuto prima del raddoppio del Tottenham (che si è imposto per 2-1) a White Hart Lane Gabbiadini con un volto che parla da solo esce dal campo affiancato da due componenti dello staff medico del Southampton, mentre lascia il posto all’irlandese Shane Long con un gesto fa capire di aver sentito tirare. Davvero un gran peccato per il venticinquenne attaccante che nella sua nuova vita sembra molto a suo agio sia in campo, tanti gol e grandi prestazioni, sia fuori dal rettangolo verde, e ciò lo testimonia con i video e le foto postate sui social.

Rimanendo al campo Gabbiadini ha dimostrato tutte le sue grandi qualità. Pronti, via e subito decisivo all’esordio in Premier League, poi ha fatto capire di poter giocare a grandi livelli anche contro squadre e avversari di prima fascia realizzando una doppietta nella finale di Coppa di Lega contro il Manchester United ed è stato pure nominato giocatore del mese di febbraio. L’avventura inglese di Manolo sta per fermarsi per qualche settimana, ma di sicuro quando tornerà a disposizione di Puel sarà nuovamente determinate per le sorti del Southampton e certamente avrà la possibilità di tornare in azzurro.