Una serata che Mauro Zarate non dimenticherà mai. L’attaccante argentino, entrato in campo al minuto 62 di Fiorentina-Qarabag, si è preso la scena con una doppietta da urlo. Prima un gran tiro dalla distanza e poi una pennellata su punizione per Maurito che ha sfoderato una maglia con una dedica particolare: “Grazie Dio, Nat ti amo”. Parole d’amore per la bella Natalie Weber la moglie del calciatore che ha dovuto affrontare negli ultimi mesi una battaglia contro un tumore al seno. Tutti i compagni si sono stretti intorno all’ex Lazio, esultando con lui per le prodezze e per la felicità per un brutto periodo che sembra definitivamente messo alle spalle.

in foto: La maglia con dedica per la moglie Nat di Mauro Zarate

Inizio di stagione a dir poco difficile per Zarate che è stato costretto al ritorno in patria per stare vicino alla moglie. Al momento del ritorno al Firenze, il calciatore ha dovuto riconquistare la fiducia di Paulo Sousa che ha preferito non schierarlo in attesa della ritrovata tranquillità. Quella contro il Qarabag potrebbe essere stata però la serata della svolta con il pubblico di Firenze che spera di aver ritrovato il vero Zarate, calciatore che sembra vedere la proverbiale luce dopo un periodo davvero difficile per lui e soprattutto per la compagna Natalie.

Questa le sue parole ai microfoni di Sky nel post-partita: “In testa ora ho un po' di tutto: felicità per esser tornato a giocare dopo il brutto momento familiare. Sono felice per la vittoria, avevo tantissima voglia di giocare, di tornare a fare questo, che è la mia vita insieme alla mia famiglia. Il pubblico mi dà sempre il suo affetto, ringrazio. La dedica? E' stato un periodo difficile, è per mia moglie e i miei figli. La vittoria? Ci dà fiducia, dobbiamo continuare a migliorare: abbiamo faticato nel primo tempo, poi l'espulsione ci ha aiutato".