Effetto-Genoa sul flop 11 della 29a giornata di serie A. La squadra, anche con Mandorlini, non ingrana e nel ko subito dal Milan la squadra ha dato mostra di scarsa consistenza, al punto che sono ben cinque i rossoblù che finiscono nella formazione dei "cattivi" di questo weekend. Si comincia dalla porta con Lamanna (5), imperfetto in occasione del gol di Mati Fernandez, si prosegue con Munoz (5), completamente in balia degli attaccanti milanisti, quindi gli impalpabili Hiljemark (4) e Cataldi (4) in mediana e infine Simeone (4.5) in attacco, all'ennesima prestazione al di sotto del livello fatto intravedere nel girone di andata.

Guardando agli altri componenti, il nostro 3-4-3 è completato in difesa dal pescarese Zampano (5), messo in seria difficoltà dagli esterni atalantini, e dal clivense Cesar (5), impotente contro gli inserimenti – soprattutto dagli esterni – dei centrocampisti bolognesi. A centrocampo, invece, gli altri due nomi sono di assoluti big: l'interista Perisic (4.5), che ha sprecato ben tre occasioni per chiudere con una vittoria la partita con il Torino, e il laziale Biglia (5), in un momento di appannamento culminato nello 0-0 con il Cagliari. In attacco, infine, altri due elementi che sembravano lasciar presagire ben altre prestazioni: il laziale Keita (5), sostituito anzitempo da Inzaghi, e Muriel (5), finito imbrigliato nelle maglie della difesa juventina. Di seguito la formazione con annessa panchina, in cui spiccano altri due rossoblù: Gentiletti (5) e Ntcham (4.5).

Flop 11 della 29a giornata.

Modulo 3-4-3: Lamanna 5; Munoz 5, Zampano 5, Cesar 5; Hiljemark 4, Cataldi 4, Perisic 4.5, Biglia 5; Simeone 4.5, Keita 5, Muriel 5. Panchina: Hart 5.5; Regini 5, Gentiletti 5; Ntcham 4.5, Birsa 5; Pucciarelli 4.5, Pellissier 5.