E' il giorno della verità per Patrik Schick. Nella giornata odierna la Juventus e la Sampdoria incasseranno il responso sulle ulteriori visite mediche a cui si è sottoposto il giovane giocatore ceco nella giornata di venerdì. Grande attesa per il verdetto dell'equipe medica del Gemelli di Roma che farà chiarezza sulle condizioni del ragazzo che avrebbe manifestato in occasione della prima visita una lieve aritmia cardiaca, indiscrezione non confermata dai club.

Caso Schick, Ferrero avverte la Juve: "E' una farsa, lo vendo ad altre 4 squadre"

La Juventus sta cercando di capire se affondare o meno il colpo sul giocatore, anche se bisognerà capire se i bianconeri verseranno per lui una cifra di circa 25 milioni, o continueranno a spingere per un prestito sulla base dei dubbi sulle sue condizioni. Sulla vicenda è intervenuto in maniera perentoria il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero ai microfoni de Il Secolo XIX. In attesa dei test medici per Schick. il patron ha avvertito la Juve: "Schick? E’ una farsa. Non è sano, è sanissimo, quello che gli hanno trovato equivale a un raffreddore, se la Juventus vuole tirarsi indietro lo vendiamo a quattro club che sono pronti a comprarlo. Penso che alla fine andrà alla Juventus, altrimenti ce lo riprendiamo noi e aggiungerei un bel ‘magari’ visto che ora la clausola rescissoria è decaduta e possiamo venderlo non a 30, ma anche a 40-50 milioni di euro".

Nessun prestito per Schick, via solo a titolo definitivo.

Nessuna possibilità dunque per la società del capoluogo ligure di fare passi indietro rispetto agli accordi iniziali sulla cessione a titolo definitiva. Il ceco non si trasferirà in bianconero in prestito, e il presidente annuncia anche provvedimenti nei confronti di chi ha parlato dei problemi fisici di Schick: "Alla Juventus in prestito? La Sampdoria non arretrerà di un millimetro rispetto agli accordi già presi. Il ragazzo è sano, può giocare, e semmai si dovrà preoccupare chi ha messo in giro certe voci che rischiano di danneggiare l’immagine di uno dei talenti più splendenti del calcio europeo".

"Schick sanissimo". E l'agente pronto a dar battaglia alla Juve.

Juve e Samp dunque aspettano l'esito degli esami sul ragazzo che a giudizio del presidente blucerchiato non ha alcun problema di salute: "Basta parlare del niente: i malati sono malati, i sani sono sani e Schick è sanissimo, quindi il problema non esiste”. Ora bisognerà vedere se il responso medico del Gemelli confermerà o meno le parole del presidente, per poi capire con grande curiosità le mosse della Juventus che ha incassato anche la furia dell'agente di Schick Paska, che potrebbe preparare una super richiesta di danni in caso di fumata nera.