In pieno studio in vista dell'asta del fantacalcio (avete dato un'occhiata alle dritte ruolo per ruolo?), dopo la pubblicazione del listone, non si possono certo perdere di vista i possibili risvolti del calciomercato. Di frequente, infatti, trasferimenti e cambi di maglia generano opportunità low cost da non lasciarsi sfuggire, anzi il più delle volte è opportuno giocare d'anticipo (scoprite le nostre cinque scommesse per l'asta di agosto). È per questo che oggi vogliamo concentrarci su quegli attaccanti che potrebbero trasformarsi in un tesoro in caso di cambio di casacca.

  1. Pavoletti (Napoli): a gennaio è approdato alla corte di Sarri per sostituire l'infortunato Milik, ma ben presto è finito vittima anche lui del ciclone-Mertens. Deve cambiare aria per giocare: sulle sue tracce ci sarebbero Udinese e Benevento, senza escludere possibili exploit dell'ultima ora. Potenzialmente è attaccante da 15 gol.
  2. Zapata (Napoli): un altro "esodato" di Sarri. Dopo due anni di prestito a Udine, è tornato al mittente anche a causa di un ingaggio pesante, ma il tecnico napoletano non lo considera ideale per il suo gioco. Diciotto gol in due stagioni, in doppia cifra lo scorso anno, è seguito dal Torino, dove potrebbe anche giocare in coppia con Belotti.
  3. Simeone (Genoa): il Cholito deve fare i conti con un'inattesa concorrenza. Con gli arrivi di Lapadula e Centurion, dovrà adattarsi a giocare più largo o cambiare aria. La Fiorentina attende di cedere Kalinic per farne l'uomo di punta del nuovo corso. Altra situazione da tenere strettamente monitorata.
  4. Matri (Sassuolo): tra un Falcinelli di rientro, un Iemmello in rampa di lancio, un Ricci sempre affidabile, oltre ai punti fermi Berardi e Politano, potrebbe anche decidere di cambiare aria. L'onnipresente Benevento lo segue, ma lui sembra intenzionato a giocarsi il posto in neroverde. Investimento a rischio.
  5. Jovetic (Inter): dopo la parentesi al Siviglia dello scorso anno, nel pre-campionato interista ha fatto venire più di un pensiero a Spalletti. Resta o parte? In caso di permanenza, dovrebbe inevitabilmente fare i conti con Icardi ed Eder in zona centrale, Perisic, Candreva, Joao Mario e Mor sugli esterni, ma sullo sfondo c'è sempre la Fiorentina che sogna un possibile ritorno.