La stagione è ufficialmente cominciata con la pubblicazione del listone ufficiale del fantacalcio ed è tempo dunque di mettere in fila i primi consigli utili a compilare il vostro personale taccuino, da tenere lontano da occhi indiscreti durante la prima asta di agosto. Oggi, in particolare, vogliamo concentrarci sull'usato garantito: cinque colpi sui quali puntare ad occhi chiusi, magari pensando anche di risparmiare qualcosa.

  1. Marchisio (Juventus): i cronisti che lo hanno seguito da vicino nella tournée estiva lo descrivono nuovamente sui livelli pre-infortunio. Grande dinamismo, intelligenza tattica, interdizione e inserimenti con i tempi giusti. Due gol al PSG a suggellare anche il ritorno a certe vecchie abitudini e la sensazione che possa essere lui uno dei rinforzi attesi da Allegri a centrocampo.
  2. Birsa (Chievo): feeling speciale con Maran, posizione in campo tagliata su misura, compiti di copertura ridotti e grande libertà sulla trequarti offensiva. Il suo apporto non manca mai, come testimoniano i 13 gol e 16 assist confezionati nelle ultime due stagioni. Da prendere senza alcuna ritrosia.
  3. Pazzini (Verona): il Pazzo si è rilanciato ripartendo dalla B. In molti, alla soglia dei 30 anni, hanno dovuto fare un passo indietro per prendere la rincorsa ed è quello che ha fatto stringendo un patto di sangue con la piazza di Verona. I 23 gol e 2 assist dello scorso anno possono tranquillamente tramutarsi in una quindicina al piano di sopra.
  4. Bertolacci (Genoa): torna alle origini per riprendere il volo. Da costoso acquisto del Milan alla restituzione al mittente, senza grossi clamori, il passo è stato particolarmente breve. Il centrocampista lanciato da Gasperini, però, i numeri ce li ha e in una piazza meno esigente di quella rossonera potrebbe ritornare all'antico splendore.
  5. Andreolli (Cagliari): nel suo caso l'espressione "usato garantito" è ancora più calzante. L'ex nerazzurro ha bisogno solo di trovare continuità e di una condizione di salute meno problematica rispetto alle ultime stagioni e la serie A potrebbe tornare ad apprezzare un marcatore vecchio stampo di grande continuità.