Due squadre del Belgio, una squadra turca, una spagnola, una olandese, una inglese, una tedesca e una francese. Saranno dei quarti di finale di Europa League molto eterogenei quelli che saranno definiti dal sorteggio che andrà in scena nelle prossime ore a Nyon. Non ci saranno purtroppo portacolori italiane alla luce della mancata remuntada della Roma contro il Lione. E’ arrivato il verdetto del campo relativo alle gare di ritorno degli ottavi di finale della seconda competizione europea, senza particolari sorprese. La favorita numero uno per la conquista del trofeo Manchester United ha battuto di misura il Rostov, dopo il pareggio strappato in terra di Russia. Prova di forza per i Red Devils che avrebbero meritato un risultato più rotondo nonostante un grande intervento nel finale di Romero.

Ibra ispira, Mata segna. Schalke ai quarti.

Una partita dominata dagli uomini di Mourinho che però dovrà far fronte all’infortunio muscolare occorso a Paul Pogba, uscito nella ripresa. Migliore in campo il solito Ibrahimovic, che dopo aver sfiorato a più riprese la marcatura, ha designato nel secondo tempo un assist perfetto con un colpo di tacco per Mata che ha chiuso il discorso qualificazione. Gol ed emozioni nel derby tedesco tra il Borussia Moenchegladbach e lo Schalke. I padroni di casa sembravano aver ipotecato i quarti di finale grazie ai gol di Christensen, molto fortunato complice una deviazione di Howedes, e quello bellissimo di Dahoud. Nella ripresa però è arrivata la clamorosa doccia fredda: prima un rimbalzo ha tradito Sommer che ha incassato un gol rocambolesco di Goretzka, e poi Bentaleb ha realizzato un rigore molto dubbio per il 2-2 che ha qualificato la squadra di Gelsenkirchen

L'Ajax ribalta tutto. Anderlecht, senza problemi.

Partiva da una situazione di svantaggio l’Ajax, sconfitto in casa del Copenaghen per 2-1. I lancieri però sono scesi in campo più consapevoli dei propri mezzi e del maggiore tasso tecnico delle proprie stelline. Prima Traore ha firmato l’1-0 dopo una grande giocata di Younes, e poi ci ha pensato il giovane bomber Dolberg, oggetto dei desideri di numerosi club italiani, a segnare il 2-0 che ha chiuso i conti.  Tutto facile anche per l’Anderlecht che dopo l’1-0 sul campo dei ciprioti dell’APOEL, si è ripetuto anche in casa con lo stesso punteggio. Ci ha pensato Acheampong a ipotecare i quarti di finale per la formazione belga.

Le gare delle 19: Besiktas, Genk e Celta ai quarti.

Missione compiuta per il Besiktas che, seppur con il brivido, ha conquistato i quarti di finale di Europa League. La squadra turca dopo l’1-1 dell’andata si è imposta 4-1 sull’Olympiakos. Avanti per 2-1, la formazione di casa si è ritrovata sotto di un uomo per la follia di Aboubakar, l’autore del primo gol, espulso per una testata ad un avversario. I greci non hanno saputo approfittare della superiorità, incassando altre 2 reti nella ripresa. Ha strappato il pass per il turno successivo anche il Celta che ha replicato il successo interno per 2-1, imponendosi anche in casa del Krasnodar per 2-0. La formazione di Vigo è senza dubbio una delle squadre che potrebbero arrivare fino in fondo alla competizione europea. Attenzione anche all’imprevedibilità del Genk, che dopo il successo per 5-2 nel derby belga d’andata contro il Gent, ha pareggiato per 1-1 al ritorno, accedendo così ai quarti.