E' stato un esordio senza intoppi quello in Polonia da parte del Portogallo Under21 che ha vinto la sua prima gara nel girone in cui incrocerà i tacchetti con la favorita alla vittoria finale, la Spagna. I lusitani hanno regolato i pari categoria della Serbia imponendosi 2-0 con due reti segnate una per tempo. Al 37′ il primo break è arrivato grazie al gol di testa di Guedes, poi il raddoppio nel finale di partita con il gol di Bruno Fernandes dopo una splendida giocata corale della squadra. Questa sera scenderanno in campo le Furie Rosse, obbligate a rispondere immediatamente con una vittoria nella sfida contro la Macedonia.

Primo tempo – Il Portogallo ha messo in campo le proprie qualità ed è riuscito a fare la differenza sin da subito, evitando intoppi fastidiosi in questo Europeo di categoria che vede i lusitani come la classica biglia impazzita che potrebbe scombinare i piani alle favorite di rito. La nazionale Under21 allenata da Jorge ha sfiorato il vantaggio già al 5′ con Jota che sfrutta una punizione e in area spara un missile verso la porta serba che colpisce però il palo destro. Al 37′ arriva il meritato gol. Goncalo Guedes colpisce di testa il rimbalzo del pallone nell'area piccola dopo una percussione sulla sinistra e riesce a spedirla dritto in rete sulla sinistra per l'1-0 che spezza gli equilibri. La Serbia però prova il riscatto immediato e a fine primo tempo andrebbe anche a rete annullata: Djurdjevic segna ma il guardalinee è sicuro della sua chiamata per furogioco e manda le due squadre negli spogliatoi con il Portogallo in vantaggio.

Secondo tempo – A inizio ripresa è ancora la Serbia a provarci e a sfiorare il pareggio che però non arriva: al 56′ la classica occasione d'oro viene sprecata: un preciso cross in area trova Grujic pronto alla deviazione ma il colpo di testa termina fuori di poco sulla destra. Il Portogallo prova ad insabbiare l'incontro. Nella girandola di sostituzioni, la partita non vive altre forti emozioni se non nel forcing finale,. Al 74′ Radonjic sovrasta in salto la difesa ma il suo colpo di testa in area finisce fuori di poco sulla sinistra. I lusitani rispondono con Medeiros che all'87' spreca tutto con un tiro in area di rigore che non trova la porta. Un minuto dopo, però, il raddoppio: Bruno Fernandes raggiunge un cross preciso in area di Renato Sanches e con grande destrezza calcia in rete all'angolino basso di sinistra.