Andrea Catellani talentuoso trequartista classe 1988 lascia il calcio. Il giocatore non ha ottenuto l’idoneità all’attività sportiva. Una autentica doccia fredda per Catellani, che lo scorso gennaio era diventato un calciatore dell’Entella. I test medici hanno riscontrato alcuni problemi cardiaci. Tutto è stato svelato in mattinata in una conferenza stampa tenuta nella sede di Wylab a Chiavari dal direttore generale Matteazzi

É stata riscontrata un’anomalia. Abbiamo parlato tanto con Andrea e abbiamo un pochino metabolizzato lo shock. Andrea doveva essere un pilastro tecnico e umano di questa stagione dell’Entella. Per quanto riguarda il calcio giocato il percorso si interrompe, ma manderemo avanti un rapporto e entrerà a far parte del nostro staff come osservatore e consulente della società. É un uomo di valore e diamo la possibilità alla società di migliorarci.

Problemi cardiaci e Catellani chiude la sua carriera.

Catellani dunque resterà in società, il presidente del club Gozzi ha scritto anche una bella lettera al calciatore e l’ha resa pubblica postandola sui profili social dell’Entella. I problemi cardiaci di Catellani sono stati accertati dal professor Zeppilli, il Direttore della Medicina dello Sport dell’Ospedale Gemelli di Roma. Questi problemi comunque e per fortuna non incideranno nella vita di tutti i giorni dell’ex calciatore, ma riguarderanno solo la sfera agonistica.

La carriera di Catellani.

Ha mostrato sempre tanto talento Andrea Catellani che dopo aver esordito con la Reggiana, la squadra della sua città, è stato acquistato dal Modena nel 2008, squadra con cui disputa due eccellenti stagioni (realizza 16 gol in 68 partite). Passa al Sassuolo, non segna tanto ma brilla e finisce al Catania, con cui disputa la sua prima e unica stagione di Serie A. Torna con i neroverdi e vince il campionato di Serie B. Passa però allo Spezia. Nel 2014-2015 si supera realizzando 19 gol. La scorsa stagione si è diviso tra Carpi ed Entella.