Abituato a regalare emozioni e gioia ai tifosi della Roma, Edin Dzeko ha dimostrato ancora una volta di essere un grande uomo oltre che un grande calciatore. L'attaccante bosniaco non è infatti rimasto sensibile davanti all'appello pubblicato su Facebook da un suo connazionale, e ha deciso di pagare le cure mediche ad una donna bosniaca affetta da un tumore al seno. Il giocatore giallorosso, nelle scorse ore, ha dunque versato la quota di 5100 euro sul conto corrente bancario di Ernesa Kunalic: una giovane madre che, dopo tre cicli di chemioterapia, radioterapia e due interventi chirurgici, deve ancora combattere con questo brutto male.

Per farlo deve però necessariamente utilizzare un farmaco molto costoso, che l'assistenza sanitaria bosniaca ancora non può rimborsare. Ed è proprio per questo che il marito di Ernesa, ha affidato a Facebook il suo appello.

Il precedente di Sarajevo.

Attraverso i suoi post, il signor Kulanic ha raccontato il dramma della moglie e chiesto un aiuto al popolo del Web. Il passa parola è arrivato anche a Roma, dove il capitano della nazionale bosniaca ha fatto il suo primo versamento.

Edin Dzeko si è offerto per pagare il primo trattamento mensile per Ernesa. Abbiamo raccolto soldi per sette mesi di cure – ha dichiarato l'uomo sul suo profilo social – ma continueremo nella nostra battaglia fino a quando non raggiungeremo l'intera somma. Grazie a tutti.

L'obiettivo è quello di riuscire a raccogliere 60mila euro: cifra che permetterebbe alla donna di pagarsi il costo di un anno di cure. Non è la prima volta che il bomber di Eusebio Di Francesco decide di dare una mano a persone meno fortunate di lui. Due anni fa, infatti, Dzekò aiuto economicamente un musicista e la sua band molto popolari a Sarajevo.