Paulo Dybala per la seconda volta in stagione si ferma per via di un problema muscolare. Al 28° minuto del match tra la Sampdoria e la Juventus l’argentino ha sentito tirare dietro la coscia e si è rapidamente buttato per terra, mentre i compagni buttavano la palla in fallo laterale. Pjanic ha rassicurato la panchina con un gesto abbastanza chiaro quello del pugno chiuso e stretto, che traduce una contrattura. Dunque fosse così nulla di troppo grave. Lo stesso calciatore in panchina ha rassicurato compagni e tecnico. Ma naturalmente nessuno può sbilanciarsi prima degli esami strumentali che ‘La Joya’ effettuerà tra stasera e domani.

Salta l’Argentina? – Dybala probabilmente non sarà in grado di rispondere alla convocazione della nazionale argentina. Una contrattura non dovrebbe in realtà tenerlo fuori per parecchio tempo, ma l’Argentina sarà già impegnata in un match di Qualificazione ai Mondiali nella notte tra giovedì e venerdì. Dunque pare difficile vedere in campo l’attaccante juventino con la maglia albiceleste. E se così fosse il c.t. Bauza potrebbe decidere di lasciare il calciatore in Italia.

Chance per Icardi? – Il selezionatore dell’Argentina dovesse rinunciare allo juventino potrebbe convocare Icardi. Un paio di giorni fa infatti Bauza riguardo la mancata convocazione del centravanti dell’Inter disse: “Può arrivare solo se succede qualcosa a Higuain o Pratto”. Si è fatto male Dybala e chissà se proprio Maurito non possa finalmente giocare con la Seleccion.

Aprile di fuoco – Gli esami che Dybala effettuerà nelle prossime ore sono fondamentali, perché al di là delle partite contro Cile e Bolivia dell’Argentina, c’è un mese fondamentale per la Juventus che dopo la sosta affronterà il Napoli in campionato il 2 aprile e in Coppa Italia il 5 dello stesso mese e soprattutto l’11 e il 19 aprile giocherà nei quarti di Champions League contro il Barcellona.