Fermare il Paris Saint Germain campione in carica con una prova maiuscola davanti al proprio pubblico, in una dimostrazione di forza e compatezza. Il Nizza ha così vissuto la propria domenica in Ligue1 rifilando 3 reti ai parigini e confermandosi una delle protagoniste assolute del campionato francese in cui la sfida al Monaco capolista è ancora apertissima. I rossoneri sono attualmente al terzo posto ma a soli due punti dal Psg e dalla Champions League. Trascinati da un Mario Balotelli tornato Super, grazie ad un gol e ad una prestazione maiuscola che ha fatto infuriare i giocatori di Emery e i supporter dei parigini.

Trascinatore – "Questa non è Parigi" aveva postato a fine gara – e vittoria – Mario Balotelli sul suo profilo ufficiale di Instagram, parafrasando in modo ironico lo slogan del Psg. 3-1 all'Allianz Riviera, per i rossoneri di Lucien Favre con il bomber italiano che ha aperto le marcature di quella che si sarebbe rivelata una notte fantastica. Tanto che a fine gara proprio Balotelli, autore anche di una prova sorprendentemente positiva, è stato esaltato dai propri tifosi e dall'intera stampa francese: 14 reti in stagione, una rinascita importante e, adesso, anche il ruolo di leader in campo ufficializzato da titoli e commenti post gara.

Finte e dribbling: Psg furioso – Dopotutto proprio Super Mario aveva anche deciso di strafare sul erreno di gioco, facendo infuriare gli avversari di turno. Dopo la rete del momentaneo vantaggio del Nizza, l'attaccante italiano aveva deciso di regalare spettacolo ai propri tifosi, irridendo gli avversari. Animi dei parigini che sono diventati subito molto riscaldati, con Cavani, Thiago Silva e altri giocatori del club furiosi con Balotelli. L'attaccante del Nizza ha iniziato a divertirsi con finte e i giochi di gambe, sia per far perdere minuti importanti agli avversari ma anche  – e soprattutto – per dar sfoggia della propria abilità col pallone tra i piedi. Ma questi vezzi sono stati interpretati da Cavani e compagni come volutamente eccessivi, quasi a prendere in giro il PSG. Al termine di un'azione volutamente prolungata sul fallo laterale da parte di Balotelli che gioca col pallone, Matuidi interviene in corsa e abbatte volutamente Super Mario che continua a sorridere di fronte alla rabbia degli avversari, senza mai reagire.

Prova di maturità – Rabbia repressa da parte del Psg che si esprime anche in una reprimenda di Thiago Silva all'attaccante, apostrofandolo da vicino. Per Balotelli, altri sorrisi e una pubblica alzata di spalle. Senza alcun cenno di reazione, a spiegazione del perfetto stato psicofisico in cui si trova. E anche quando, ancora Matuidi, prova a provocarlo, il rossonero del Nizza si libera senza alcun problema. Dimostrando finalmente di poter reggere anche le angherie avversarie senza colpo ferire.

A post shared by Mario Balotelli🇮🇹🗿👪 (@mb459) on