Mentre sognano il ‘triplete’, i dirigenti della Juventus pensano anche alla squadra della prossima stagione. I bianconeri hanno bisogno di un attaccante. L’infortunio di Pjaca e lo spostamento sulla fascia di Mandzukic ha ridotto il reparto offensivo di Allegri, che non ha mai rinunciato a Higuain e a Dybala. Marotta e Paratici stanno seguendo Keita Baldé, che in queste ultime settimane sembra aver effettuato un enorme salto di qualità: con sette gol nelle ultime quattro partite di campionato. Il giocatore della Lazio, classe 1995, sembra perfetto per la Juventus, perché può giocare anche sulla fascia. La trattativa non è semplice. Perché la concorrenza c’è, il giocatore naturalmente non costa poco, e trattare con Lotito non è facile. Keita viene valutato 30 milioni di euro.

L’alternativa principale a Keita in questo momento è rappresentata dal brasiliano del Bayern Monaco Douglas Costa, esterno brasiliano di ventisei anni con un passato pieni di titoli con lo Shakhtar Donetsk. Il giocatore piace a Marotta e Paratici pure perché è molto esperto e non costa molto. Ancelotti, che lo ha schierato quasi sempre in questa stagione, non vorrebbe privarsene. Inoltre pare che lo stesso Douglas Costa, forte di un contratto che lo lega al Bayern per altri due anni, non sembra abbia tanta voglia di andare via.

Più distante invece Bernardeschi. Il numero 10 della Fiorentina è da tempo nel mirino della Juventus, che però in questo momento non pare intenzionata a effettuare una super offerta per lui ai Della Valle. Sempre per l’attacco i bianconeri stanno seguendo il giocatore della Sampdoria Patrick Schick. Il ceco sembrava a un passo dall’Inter, ma la Juventus sembra sia riuscita a effettuare il sorpasso sui nerazzurri, e Schick già dalla prossima stagione potrebbe vestire il bianconero.