Il Napoli batte 3-2 l’Empoli e si conferma fenomenale fuori casa. La squadra di Sarri lontana dal San Paolo, vola e trascinata dall’attacco dei piccoli segna a raffica e fa più punti pure della Juve. Gli azzurri di fatto hanno giocato un tempo solo, il primo in cui Insigne ha realizzato e una doppietta e Mertens, dopo aver sbagliato un rigore, ha trasformato in modo splendido una punizione. Nella ripresa i padroni di casa segnano con El Kaddouri e Maccarone.

Mertens sbaglia un rigore – Sarri deve vincere e schiera la formazione titolare, con l’eccezione di Koulibaly sostituito da Chiriches. Nell’Empoli davanti c’è Thiam. L’avvio del Napoli parte forte e al sesto minuto conquista un calcio di rigore. Netto il fallo di Costa su Mertens. Il belga dal dischetto però sbaglia. Il numero 14 azzurro calcia in modo lento e centrale, Skorupski con i piedi respinge. Primo errore dal dischetto per il bomber dei partenopei.

Sblocca Insigne – La squadra di Martusciello ha segnato solo quindici gol in tutto il campionato e non è mai pericolosa, il match di fatto si gioca in prevalenza a centrocampo. Quando il Napoli riesce a superare le due linee dell’Empoli sfonda e passa con Insigne, che con un bel tiro al volo batte Skorupski al 19’.

Che gol di Dries – Cancella rapidamente l’errore su rigore Mertens con una punizione bellissima. Il belga calcia da oltre venticinque metri con potenza e precisione e mette il pallone nell’angolino. Skorupski vola, ma non può arrivarci, 2-0 e 20° gol in campionato per il ‘centravanti’ del Napoli.

Tris del Magnifico – Il Napoli vuole chiudere i conti rapidamente accelera e trova il 3-0 al 37’. Pasqual stende Callejon, per Damato è rigore. Dal dischetto questa volta si presenta Insigne che calcia in modo perfetto, 3-0 e 12° gol in campionato per l’esterno di Sarri.

L’Empoli riapre la partita – Nella ripresa i ritmi sono bassi, il Napoli tiene palla con il solito possesso palla esasperato. La squadra di Sarri cerca il poker, ma senza dannarsi l’anima anche perché c’è da centellinare le energie. Dopo la sosta al San Paolo si presenterà due volte in pochi giorni la Juventus. I partenopei si rilassano troppo e subiscono il gol dell’ex El Kaddouri, che sorprende Reina e festeggia la centesima partita in Serie A. A dieci minuti dal termine Ghoulam abbatte Krunic, rigore netto. Maccarone spiazza Reina. L'Empoli ci crede fino alla fine, ma non riesce a completere la rimonta.