Nonostante si conosca bene la giovane e già splendida carriera di Gigio Donnarumma si stenta sempre a credere che il portiere del Milan abbia appena diciotto anni. Il numero uno campano ha letteralmente bruciato le tappe e con una progressione impressionante a quest’età è già diventato uno dei portieri più forti al mondo. Non avere davanti a sé una difesa stellare, come quella dei tempi d’oro del Milan di Sacchi, Capello o Ancelotti, paradossalmente sta aiutando Gigio, che così mostra ulteriormente tutta la sua bravura. Fargli gol è davvero complicato, gli attaccanti della Serie A lo sanno benissimo. Ma adesso grazie alle statistiche lo sanno anche i bomber di tutt’Europa. Perché Donnarumma è il portiere che subisce meno gol rispetto ai tiri che incassa nei cinque principali campionati europei.

Le cifre: 111 parate, media di 3.29 per ogni rete subita.

In pratica Donnarumma ha una percentuale altissima nella quantità di interventi per ogni gol subito, con 3.29 parate per ogni rete subita, come ha rivelato il portale inglese squawka.com. Il giovanissimo ma già affermato portiere ha dovuto effettuare in queste 29 giornate di campionato la bellezza di 111 parate, un numero impressionante che gli permette però di essere davanti a portieri già affermati con bacheche di prim’ordine come Buffon o Neuer.

Gigio precede Neuer e Buffon.

Il passaggio di consegne vero e proprio con il portiere juventino ancora non c’è, perché Buffon è al top ed è l’indiscusso numero 1 azzurro, ma i numeri dicono come i due si sono avvicinati già tantissimo. Buffon in questa speciale classifica ha una media di 2.35. In mezzo ai due grandi portieri italiani ci sono Manuel Neuer, per molti il migliore in assoluto, che vanta un eccezionale 3.23. Bene anche il francese Lloris del Tottenham (2.50). Alle spalle di questo poker di numeri uno ci sono altri due portieri della Premier: Courtois e De Gea, con la stessa percentuale (2.26) e che precedono il numero uno di Simeone Oblak (1.94).