E' un giorno speciale per Aurelio De Laurentiis. Un giorno nel quale il presidente del Napoli potrà vedere un sogno avverarsi: quello di assistere ad una partita tra la sua squadra e quella campione d'Europa e del Mondo. Dopo aver preso la società in un momento davvero difficile, oggi il patron partenopeo si gode il risultato di anni di lavoro meticoloso svolto per far tornare gli azzurri protagonisti in Italia e in Europa. Pungolato da Walter Veltroni, in un'intervista che è stata pubblicata sul canale YouTube del club napoletano, De Laurentiis ha parlato di quello che è sempre stato il suo sogno di mercato: Zlatan Ibrahimovic. Alla domanda dell'ex sindaco di Roma su quale fosse il giocatore che avrebbe voluto avere nel suo Napoli, il patron ha risposto in maniera neanche troppo criptica: "Mi piacerebbe avere quel grande gigante che adesso sta al Manchester United".

La stoccata al "Pipita" e il futuro di Maradona.

"Lo conobbi ad una cena a Los Angeles ed è di una simpatia unica – ha continuato il presidente – Quando è in campo sembra sempre incavolato, ma invece ha una famiglia meravigliosa ed è un uomo anche estremamente piacevole nella conversazione". Chiuso il capitolo Ibrahimovic, De Laurentiis si è invece soffermato su altri due nomi che hanno fatto la storia del Napoli: Maradona e Higuain. "Il ritorno di Diego? Io me lo auguro. Ci siamo incontrati e abbiamo ipotizzato cosa lui potesse fare. Gli ho detto: "tu sei uno straordinario ambasciatore del partenopeismo e del Napoli nel mondo". Stiamo cercando di verificare con lui se è possibile creare varie accademy nel Mondo – ha concluso il numero uno del club partenopeo – Higuain? Con Benitez, se il "Pipita" non avesse sbagliato qualche rigore di troppo saremmo arrivati non quinti ma secondi o terzi".