Trauma cervicale, nulla di preoccupante. La diagnosi fatta dai medici per Dani Ceballos ha tranquillizzato tutti, dai tifosi allo staff tecnico fino ai familiari del calciatore spagnolo dell'Under 21 che – in occasione della gara giocata e vinta contro l'Italia giocata nello stadio di Toledo – aveva abbandonato il campo per un malore ed era stato trasportato in ospedale per essere sottoposto a controlli. L'ex calciatore del Betis Siviglia aveva avvertito forti dolori cervicali e nausea: una situazione che aveva indotto lo staff medico a consigliare il ricovero immediato perché fossero svolti tutti gli accertamenti necessari.

Controlli medici, esito postivo. Per fortuna le prove mediche effettuate su Ceballos hanno dato un esito rasserenante: quei disturbi accusati poco dopo la sostituzione avvenuta al 41° della ripresa erano causati da un trauma cervicale: poche raccomandazioni di rito e l'applicazione del collarino hanno fatto sì che il giocatore – dopo una notte in osservazione – fosse dimesso per fare rientro a Madrid.

La causa del malore. A provocare quel malessere era stato lo scontro di gioco con l'azzurrino Adjapong ma è tutto passato, spavento compreso come testimonia una foto pubblicata su Instagram dal compagno di nazionale, Borja Mayoral: Ceballos appare sorridente e col pollice alzato con un messaggio a margine: "Sto qui e va tutto bene". Il bollettino medico della federazione iberica ha definitivamente chiuso la vicenda: il giocatore resta comunque in gruppo che si allenerà nel centro di Las Rozas.

Al Real con una clausola di 500 milioni. Dani Ceballos è giunto a luglio scorso tra le fila del Real Madrid, prelevato dal Betis Siviglia per la cifra di circa 17 milioni di euro (2 in più rispetto alla clausola rescissoria). E' un centrale di centrocampo – ma per il modo in cui interpreta il suo ruolo può agire anche da trequartista -, ha 21 anni, è alto 176 cm e calcia di destro. Stellina dell'Under 21 delle Furie Rosse, Ceballos ha firmato un contratto con i blancos fino al 2023: a testimonianza della grande fiducia nei suoi confronti c'è la clausola rescissoria prevista dal club di 500 milioni di euro. Particolare che lo rende tra i calciatori più preziosi della rosa merengues assieme ad Asensio, Modric e Toni Kroos.