Nelle interviste dopo l'ormai famosa "remuntada", Andres Iniesta era stato chiaro e aveva mandato un messaggio neanche troppo velato alla società blaugrana: "Non so se Verratti diventerà il mio erede, però è certamente un grande giocatore". A distanza di qualche giorno dalle parole del giocatore di Luis Enrique, e in seguito al consigliò che Xavi diede al suo vecchio club, hanno preso quota le voci che vorrebbero il talento abruzzese pronto ad indossare la maglia catalana. Secondo "Mundo Deportivo", il faro del centrocampo del Paris Saint-Germain sarebbe diventato il principale obiettivo del Barcellona per il prossimo mercato estivo. Per il nazionale azzurro, come evidenziato dal quotidiano spagnolo, la dirigenza spagnola sarebbe disposta ad investire 70 milioni di euro per battere la concorrenza e provare a convincere il club di Parigi.

Le critiche e le parole del suo agente.

Vincolato da un contratto fino al 2021, il Paris Saint-Germain considera Marco Verratti incedibile e indispensabile per il futuro della formazione campione di Francia. Non sarà dunque facile piegare la resistenza della società parigina, anche se le ultime vicende all'ombra della Tour Eiffel hanno infastidito non poco il giocatore. L'incredibile sconfitta del "Camp Nou" ha infatti dato vita ad una serie di polemiche che hanno colpito anche lo stesso Verratti: accusato di aver frequentato una discoteca poche ore prima della disfatta di Barcellona.

Secondo il "Mundo Deportivo", l'ex centrocampista del Pescara avrebbe dato mandato al suo agente Donato Di Campli di ascoltare eventuali offerte: "E' molto arrabbiato per ciò che è stato scritto – ha dichiarato Di Campli pochi giorni fa a Premium – Dovessero succedere altri episodi del genere, faremmo riflessioni importanti sul futuro. Quello che hanno scritto è una follia assoluta, un'invenzione pura. I media francesi dovrebbero baciargli i piedi e ringraziare che giochi al Psg".