Gianluigi Donnarumma più lontano dal Milan? Secondo quanto scrive oggi il The Sun on Sunday, Mino Raiola, agente del portiere rossonero, avrebbe richiesto per il suo assistito un ingaggio da 190mila euro a settimana (165mila sterline) per quattro anni. Se quanto affermato dal tabloid britannico fosse vero, per il Milan non sarebbe una situazione facile anche perché il procuratore non avrebbe nessuna intenzione di trattare il rinnovo del contratto del portiere di origini napoletane prima del closing definitivo con i cinesi.

In Premier League le squadre più interessate a Donnarumma sono Chelsea e Manchester United che sono sul piede di guerra nel caso il rinnovo del numero uno rossonero saltasse. Se la richiesta di Raiola, resa nota da The Sun fosse confermata sarebbe difficilmente raggiungibile per le casse rossonere in questo momento: 10 milioni di euro a stagione per blindare il portiere del futuro.

Juve tagliata fuori?

Questa cifra taglierebbe fuori anche la Juventus, che molti danno come squadra più accreditata per accogliere Gigio Donnarumma se dovesse lasciare il Milan. Si tratta di cifre che neanche la squadra bianconera sarebbe in grado di sostenere. Un vero e proprio all-in da parte di Mino Raiola che, a questo punto, starebbe iniziando ad eliminare le squadre dalla corsa a Donnarumma soltanto partendo dalla richieste di base.

I bianconeri, però, non pensano solo al portiere del Milan ma valutano anche altri nomi per il dopo Buffon. Uno dei grandi talenti del calcio italiano è indubbiamente Alex Meret, portiere classe 1997 di proprietà dell'Udinese, che sta facendo bene in Serie B con la Spal. Il portiere ha un prezzo differente rispetto a Donnarumma ma ha una prospettiva importante. La Juve lo segue con attenzione ed è pronta ad avviare una trattativa con qualora l'affare con il Milan per Donnarumma non dovesse decollare.